fbpx

Samsung e il MOIGE lanciano la campagna Smart Family

Cancellate dalla vostra mente l’immagine di una scuola fatta di carta, di pesantissimi libri da portare nello zaino, di noiose lezioni frontali e di insegnanti seduti in cattedra con il manuale aperto. La nuova frontiera dell’educazione è rappresentata infatti dalle nuove tecnologie, dai tablet nati per accompagnare gli studenti passo dopo passo, dalle E-board che […]


Cancellate dalla vostra mente l'immagine di una scuola fatta di carta, di pesantissimi libri da portare nello zaino, di noiose lezioni frontali e di insegnanti seduti in cattedra con il manuale aperto. La nuova frontiera dell'educazione è rappresentata infatti dalle nuove tecnologie, dai tablet nati per accompagnare gli studenti passo dopo passo, dalle E-board che permettono un insegnamento basato sull'interazione, dagli ebook che consentono di ridurre il peso delle cartelle senza rinunciare a libri di testo corposi e ricchi di informazioni. Una scuola al passo con i tempi dal punto di vista della strumentazione che però deve essere accompagnata da un uso consapevole di questi nuovi mezzi.

Ed è proprio con questo obiettivo che nasce Smart Family, la campagna promossa da Samsung in collaborazione con il MOIGE, il Movimento Italiano Genitori.

Smart Family nasce dall'esperienza che la multinazionale coreana ha maturato grazie a Samsung Smart Future, il progetto lanciato lo scorso anno con l'intento di fornire a 37 scuole tablet e E-board per incrementare la qualità della formazione tramite la digitalizzazione dell’insegnamento, un progetto che ha riscosso un successo notevole e che ha permesso di raggiungere grandi risultati. Ad evidenziarli è stata la ricerca condotta dall’Università Cattolica di Milano nell’ambito dell’Osservatorio sui Media Digitali a Scuola. Lo studio, che ha coinvolto 199 genitori, 157 docenti e 16 dirigenti scolastici, ha evidenziato come i nuovi strumenti vengano percepiti come un valore aggiunto rispetto all'insegnamento tradizionale, capaci di influire positivamente sul rendimento, sull'aggregazione e sulla motivazione; gli studenti risultano così meno annoiati e più collaborativi oltre che più attenti in classe.

Insomma, la tecnologia aiuta le nuove generazioni ad essere studenti migliori, ma chiaramente non possiamo pretendere facciano tutto da soli. I nativi digitali hanno bisogno di essere seguiti e di essere educati ad un uso consapevole di questi nuovi strumenti. Smart Family nasce quindi con l'intento di fornire ai genitori, ai docenti e, perché no, anche ai nonni, tutte le competenze di cui hanno bisogno per stare al passo con il cambiamento che sta travolgendo la scuola. L'iniziativa coinvolgerà 291 classi di scuola primaria e secondaria di primo grado e prevederà una serie di incontri, organizzati dagli operatori dal MOIGE e dai dipendenti Samsung, che permetteranno ai 25.000 partecipanti di confrontarsi con esperti, pedagosti e psicologi sul temaa dell'uso responsabile delle nuove tecnologie. Sul sito web del MOIGE trovate il calendario con le date degli incontri che si terranno in tutta Italia, per un totale di 34 date in 29 scuole.

La scuola di vostro figlio non è tra quelle che parteciperanno al progetto? Non vi preoccupate. Il Movimento Italiano Genitori e Samsung hanno infatti deciso di mettere a disposizione di tutti 3 comode guide che potete scaricare qui sotto in alta risoluzione e che vi aiuteranno ad educare i vostri figli, e i vostri alunni, a navigare in tutta sicurezza, a videogiocare senza rischi e a sfruttare la rete per l'apprendimento.

Smart-family-Quaderno-informativo-studenti-scuole-elementari

Smart-family-Quaderno-informativo-studenti-scuole-medie

Smart-family-Quaderno-informativo-nonni-genitori-e-docenti

 


Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.