fbpx
CulturaNewsPersonaggi

Samsung: il leader del gruppo Lee Jae-yong scarcerato a Seul

Concessa la libertà vigilate al leader del gruppo Samsung, Lee Jae-yong. Quest’ultimo dovrebbe aver lasciato il carcere di Seul proprio in queste ore.

Il leader del Gruppo Samsung in libertà vigilata

Accordata la libertà vigilata per Lee Jae Yong, colui che, a tutti gli effetti, è il leader del gruppo Samsung. La notizia, rimbalzata sui portali d’informazione mondiali, è stata confermata da ANSA. Secondo l’agenzia Lee Jae-Yong avrebbe lasciato il carcere di Seul intorno alle 14:30 di oggi, a bordo di una limousine nera. All’uscita avrebbe dichiarato di essere sinceramente dispiaciuto per quanto accaduto.

La libertà vigilata per noti imprenditori è una prassi in Corea del Sud, soprattutto per reati come corruzione, evasione fiscale o motivi economici. Secondo la classifica Forbes, Lee Jae-yong è alla posizione 202 tra le persone più ricche del mondo, con un patrimonio netto stimato di 11,4 miliardi di dollari.

Il capo della Samsung è stato condannato per corruzione e appropriazione indebita, oltre ad una serie di reati minori, a seguito dello scandalo del 2017. Lo stesso scandalo che fece capitolare la testa della ex presidentessa sudcoreana Park Geun-hye. 

Per Lee, che ha compiuto 53 anni proprio qualche mese fa, i guai con la legge sono lontani dall’essere risolti. Dovrà rispondere anche di numerosi altri reati, come agiotaggio e frode, oltre alla condanna già ricevuta a 24 anni di carcere per abuso di potere e diffusione di segreti di stato.

Nel frattempo il brand si prepara all’imminente lancio sul mercato dei nuovi smartphone pieghevoli, in arrivo a fine agosto.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button