fbpx
Sony World Photography Awards 2019

Sony World Photography Awards: la mostra di Sony sbarca in Italia


La mostra di Sony dedicata ai migliori scatti,  Sony World Photography Awards, sbarca in Italia alla Villa Reale di Monza. 

Sony World Photography Awards

© Federico Borella, Italy, 1st Place, Professional competition, Documentary, 2019 Sony World Photography Awards

Dal 13 settembre al 3 novembre 2019 torna in Italia, grazie a Sony, la mostra che premia i migliori fotografi. Questa esposizione mette in mostra le foto vincitrici e finaliste del concorso fotografico di Sony. Come nel 2017, la mostra avrà luogo alla prestigiosa Villa Reale di Monza. Il concorso, giunto ormai alla sua dodicesima edizione, ha raggiunto un nuovo record con 326.997 candidature inviate presentate da fotografi provenienti da 195 Paesi.

Sono davvero orgoglioso di questo incarico: curare per la quarta volta l’edizione italiana dei Sony World Photography Awards è per me motivo di grande soddisfazione. Ho visto, anno dopo anno, un incremento di partecipazione e della qualità delle proposte. Tre anni fa ho avuto il privilegio di essere parte della giuria e posso testimoniare della passione e della competenza dei membri dello staff e della giuria. La caratura internazionale di questa manifestazione non ha concorrenti e visitare questa mostra è per tutti l’occasione di conoscere e approfondire le tematiche più avvincenti che riguardano il nostro mondo e gli uomini e le donne che lo abitano. Questa edizione è ancora più attesa perché il titolo di Fotografo dell’Anno, il più ambito del concorso, è stato assegnato al fotoreporter italiano Federico Borella”, commenta Denis Curti, curatore della mostra in Italia. 

Sony World Photography Awards: i vincitori italiani

Tra i vincitori si sono distinti anche quattro italiani che hanno ricevuto riconoscimenti molto importanti. Primo tra tutti è Alessandro Grassani, vincitore della categoria sport con la serie “Boxing Against Violence: The Female Boxers of Goma”. La coppia formata da Jean-Marc e Valeria Piccinini ha sorpreso tutti nella categoria Scoperta con la serie “arrivederci”. Massimo Giovannini, invece, si è aggiudicato il secondo posto nella categoria ritratto con “Henko”. Il National Award è andato a Nicola Vincenzo Rinaldi grazie all’immagine dal titolo The Hug che “ritrae un abbraccio avvolgente: solo i piedi sfuggono alla stretta”.

La mostra rimarrà aperta dal 13 settembre al 3 novembre 2019. Tuttavia  dal 4 giugno 2019 sono state aperte le iscrizioni per l’edizione 2020 del concorso.


Michele Caliani

author-publish-post-icon
Innamorato del mondo e affascinato dalle cose impossibili. Convivo con il mio smartphone e la rete. Nella mia vita suono il pianoforte e nel tempo libero grattugio il violoncello.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link