fbpx
FeaturedMotori

Test drive Mercedes-Benz Nuova Classe A: il futuro della tecnologia su quattro ruote

A pochi mesi dall’uscita di questo modello, la nuova Classe A di Mercedes-Benz è finita tra le grinfie della nostra Fjona. Il già collaudato design due volumi viene rinnovato stilisticamente secondo gli ultimi canoni Mercedes Benz. Di grande impatto, soprattutto per la scelta dei propulsori, l’alleanza tra Daimler AG (Mercedes) ed il gruppo Renault-Nissan-Mitsubishi. Non perdetevi il  all’inizio dell’articolo e ricordatevi di iscrivervi al canale The Driving Fjona.

mercedes benz nuova classe a test drive

Nuova Mercedes-Benz Classe A: giovane, aggressiva e tamarra

Nonostante il grosso del lavoro sia stato fatto tra la 2° e la 3° serie, questa quarta generazione di Classe A non passa inosservata. Partendo dalle colorazioni, l’elegante Grigio Montagna Magno Designo utilizzato nel test drive rende questa vettura ancor più simile ad un’astronave. Le uniche pecche di questa colorazione sono il costo – decisamente esoso – e la delicatezza. Otto tinte disponibili in totale: dal Rosso Jupiter (pastello) al Nero Cosmo (metallizzato).

Le linee risultano affusolate, veloci ed allungate. Nonostante l’assenza di solchi marcati, usati spesso per offrire un effetto 3D alle fiancate, i profili rimangono originali ed aggressivi. Il pacchetto AMG dona ovviamente un tocco un più a tutta l’estetica: cerchi in lega da 19, specchietti e montanti lucidi in contrasto ed il tetto panoramico.

mercedes benz nuova classe a test drive

Fantastica la calandra e azzeccati i gruppi ottici; stonano un po’ le finte prese d’aria poste lateralmente. Il posteriore, simile al modello precedente, offre un piccolo restyling. Sempre elegantissimi gli scarichi nella forma e nella cromatura. Il bagagliaio, un onesto 305 litri, è abbastanza capiente anche se sul mercato non è difficile trovare qualche concorrente che, ad un prezzo sicuramente minore, offre qualche litro in più.

Interni e assistenza alla guida

Nel nostro allestimento, gli interni, totalmente premium, sono in pelle e molto curati; visto il prezzo non ci potevamo aspettare di meno da Mercedes-Benz. Interessante il design spezzato della plancia e l’illuminazione led di cruscotto e bocchette di climatizzazione. Il sistema a doppio schermo, di cui parleremo in seguito, è un optional davvero gradito rispetto alla versione base: i display sembrano fluttuare donando all’abitacolo un aspetto davvero futuristico.

I sistemi di assistenza alla guida, di base sui modelli più costosi come la Classe E, rendono ancora più appetibile l’acquisto. Di gran pregio il Cruise Control Adattivo in grado di accelerare, frenare e mantenere distanze e corsia. Particolarmente utile nelle situazioni di traffico e in viaggi molto lunghi in cui noia e stanchezza possono compromettere la sicurezza.

mercedes benz nuova classe a test drive

Infotainment MBUX e Mercedes Mi

Uno dei più grandi pregi di questa Classe A è sicuramente il sistema di infotainment. La nuova interfaccia MBUX (Mercedes Benz User Experience) richiama un modello di utilizzo simile ad un tablet. I comandi vocali, attuabili grazie al comando “Hey Mercedes” permettono di ottenere indicazioni stradali, meteo, traffico e altre informazioni sulla vettura; non una novità per quanto riguarda il sistema in sé. Nonostante non sia stato raggiunto il livello di Google Assistant (c’è ancora davvero tantissima strada da fare), le performance di questo assistente Mercedes sono molto fluide e immediate rispetto ad altre case automobilistiche

Degna di nota la fotocamera anteriore a supporto del navigatore. Questo optional permette infatti di utilizzare la realtà aumentata per fornire indicazioni, come per svolte e nomi delle vie, in tempo reale direttamente sullo display del sistema. Nonostante questa feature non sia ancora perfetta risulta molto innovativa; ci aspettiamo molto dalle future versioni a cui stanno lavorando tecnici e progettisti.

mercedes benz nuova classe a test drive

Il sistema di controllo è vario: oltre al display touchscreen (solo il display di destra è touch), rapido e scattante nella selezione del menù, troviamo un trackpad nella parte centrale del piantone. Con comando del Dynamic Control, riusciamo facilmente ad ottenere uno stile di guida personalizzato: le quattro modalità di guida (Eco, Comfort, Sport, Individual) si adattano perfettamente ad ogni situazione ed esigenza. Apprezzato il sistema di ricarica wireless per gli smartphone compatibili anche se contornato da una nota dolente: l’ingresso per la ricarica via cavo è solamente Type-C. Vi toccherà fare rifornimento di nuova cavettistica da tenere in macchina.

In abbonamento, o compreso nell’acquisto per gli allestimenti premium, troviamo il servizio di concierge Mercedes Mi. Tramite il tasto dedicato, nella parte superiore dell’abitacolo, sarà possibile accedere telefonicamente ad un database Mercedes dedicato. Avete voglia di pizza e non sapete dove andare? Un operatore vi indicherà la migliore pizzeria della zona fornendovi indicazioni stradali e numero di telefono direttamente sul sistema infotainment. Molto utile considerando il livello di servizio elevato.

Test drive e motorizzazioni

Mercedes è sempre Mercedes: il piacere di guida è ottimo nonostante il propulsore testato sia un modesto 1.3 litri da 163 CV. In modalità sport, nonostante il rumore non faccia drizzare i peli sulle braccia, troviamo comunque buone performance, una guida dinamica ed un cambio che non si fa grossi problemi a sfruttare tutti i giri motore.

Una macchina da tutti i giorni perfetta per la città ma inaspettatamente buona anche per un lungo viaggio; in modalità comfort risulta davvero silenziosa. I nostri consumi durante il test si sono aggirati intorno ai 7.5 L per 100 Km, ben lontani da quelli dichiarati da Mercedes ma tutto sommato non malvagi.

mercedes benz nuova classe a test drive

Le motorizzazioni disponibili partono dal 1.3 litri con 109 cv fino al performante 2.0 litri da 306 cv. Il cambio, manuale o automatico, è disponibile anche con paddle al volante e nella versione a 7 rapporti.

Prezzi e conclusioni

La qualità si paga e sotto questo punto di vista Mercedes-Benz non fa sconti a nessuno. L’allestimento base della nuova classe A parte da circa 25.000€, la versione AMG con il motore più potente (AMG A 35) si aggira intorno ai 46.000€. Gli allestimenti (Executive, Business, Sport, Premium) contornano i diversi modelli offrendo optional diversi e facendo lievitare il prezzo.

Insomma, un’auto non per tutte le tasche che è in grado di regalare molte soddisfazioni. L’estetica è davvero per tutti: un design giovane, aggressivo e rispettabile. Le linee moderne, nonostante i grossi cambiamenti siano avvenuti con la precedente serie, si adattano bene al mercato delle due volumi segmento C.

mercedes benz nuova classe a test drive

Perfetta per la città e sorprendentemente adatta anche per i viaggi lunghi, questa Mercedes Classe A ci ha piacevolmente sorpreso. Le motorizzazioni sono varie in numero e potenza: il 1.4 litri diesel da 116 cavalli è sicuramente in grado di far risparmiare qualcosa, sia per il prezzo finale sia per quanto riguarda i consumi di carburante. Per quelli che, oltre l’estetica e la tecnologia, richiedono anche qualcosa in più dal propulsore troviamo un’abbondante selezione di motori benzina oltre i 190 cavalli.

Tags

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker