fbpx

The Tile App: che cos’è e come funziona

Non è la prima volta che vi parliamo di Tile, un piccolo device in grado di aiutarvi a ritrovare gli oggetti smarriti. Niente GPS però a bordo di questo piccolo gadget, ma il più comodo ed economico Bluetooth, scelta che ha permesso agli sviluppatori di contenere i costi e di vedere Tile alla modica cifra […]


Non è la prima volta che vi parliamo di Tile, un piccolo device in grado di aiutarvi a ritrovare gli oggetti smarriti. Niente GPS però a bordo di questo piccolo gadget, ma il più comodo ed economico Bluetooth, scelta che ha permesso agli sviluppatori di contenere i costi e di vedere Tile alla modica cifra di 25 dollari l'uno.

Tile può essere appeso oppure attaccato a qualsiasi cosa: al telecomando, alle chiavi, al drone, inserito nel portafogli oppure nella borsa altrimenti semplicemente lasciato in auto.

Avete presente quel momento in cui state per uscire di casa e non trovate le chiavi della macchina? Ecco appunto: con Tile le ritrovereste senza dover andare a rovistare in qualsiasi cassetto.

Fintanto che Tile si trova nel range del bluetooth (circa 35 metri) lo potremo comandare attraverso l'app. Ciò significa che, se smarriamo qualcosa in casa, basterà chiedere all'app di ritrovarlo. Il device inizierà così a suonare e – vi assicuro - non sentirlo sarà impossibile.

Vi racconto un aneddoto: l'anno scorso a Los Angeles, durante l'E3, non trovavo le chiavi dell'auto per andare in fiera. Le ho cercare per 40 minuti… erano misteriosamente finite dentro una scarpa (non chiedetemi come sia potuto succedere). Erika mi ha presa in giro per tutto il viaggio. Se avessi avuto Tile, avrei potuto spendere quel tempo a scattare foto scorrazzando per la città.

Ma andiamo avanti con Tile. Immagino infatti che, a questo punto, vogliate sapere come sia possibile ritrovare le cose "rubate" e non solo smarrite. Qui, la situazione si fa indicativamente grigia. Una volta che Tile esce dal range del bluetooth, lo smartphone registra l'ultima posizione GPS acquisita e dice quand'è stata l'ultima volta in cui ha "visto" Tile, il che potrebbe rivelarsi utile in caso di smarrimento, mentre in caso di  furto invece tutto ruoterà intorno alla fortuna e a qualche ignoto benefattore.  Il sistema di ritrovamento a lungo raggio di Tile infatti è assolutamente community-based. Ciò significa che se un altro utente – con l'app attiva – passa di fianco al vostro Tile segnato come smarrito, riceverete una notifica sullo smartphone che vi avvisa della nuova posizione. L'identità del benefattore rimarrà sconosciuta e lui stesso non saprà di avervi aiutato. Tutto nel pieno rispetto della privacy.

Quindi più Tile sparsi per il mondo significa più possibilità di ritrovare le vostre cose.

Se la fantasia non vi assiste, qui e qui potrete scoprire come gli utenti utilizzino Tile per ritrovare qualsiasi cosa.

Se questa spiegazione non vi basta, guardate il nostro video esplicativo.

https://youtube.com/watch?v=GAPUlo4H3Oo


Fjona Cakalli

author-publish-post-icon
Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link