fbpx

Titanium Trial: la realtà virtuale secondo Castrol

Prendete un pilota professionista della Formula Drift come Matt Powers, mettetelo al volante della sua Roush Stage 3 Mustang e fategli indossare Oculus Rift. Cosa ne ne esce? Titanium Trial, l’ultima sfida ideata da Castrol EDGE, leader mondiale nella produzione e distribuzioni di oli dedicati al settore automobilistico. Matt si è quindi trovato a guidare […]


Prendete un pilota professionista della Formula Drift come Matt Powers, mettetelo al volante della sua Roush Stage 3 Mustang e fategli indossare Oculus Rift. Cosa ne ne esce? Titanium Trial, l'ultima sfida ideata da Castrol EDGE, leader mondiale nella produzione e distribuzioni di oli dedicati al settore automobilistico.

Matt si è quindi trovato a guidare completamente immerso nella realtà virtuale, in un mondo generato dal computer che cambia e si modifica in base ai movimenti dell'auto e del pilota, regalando un'esperienza assolutamente insolita con strade che si sgretolano al suo passaggio e massi che cadono dal cielo da evitare. Il tutto ovviamente sfruttando il nuovo TITANIUM FST, l'olio Castrol ad oggi più avanzato a livello tecnologico.

https://www.youtube.com/watch?v=wW8ahZ-0_j4

"Virtual Drift è stata l'esperienza più esilarante e impegnativa a cui abbia mai preso parte. – ha commentato Matt Powers – È stato fantastico parteciparvi non solo per provare questa tecnologia di giochi di nuova generazione, ma anche per le incredibili possibilità che questa apre agli sport motoristici in generale. Ho dovuto fare affidamento sul mio istinto e sulla mia vettura per compiere l'impresa, con la potenza di Castrol EDGE nel motore a garantire che l'auto raggiungesse la sua massima prestazione.

Curiosi di sapere com'è stato creato Titanium Trial? Ad idearlo insieme a Castrol sono stati i creativi Adam Amaral e Glenn Snyder, che hanno sviluppato la tecnologia necessaria. Estraendo i dati dai sistema di diagnostica dell'auto insieme alle informazioni sulla localizzazione, il team ha creato un realtà virtuale sincronizzata con questi dati creando, di fatto, il primo videogioco dove il controller è un'intera auto. 

https://www.youtube.com/watch?v=fkobHlXKFY8


Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.