NewsViaggi

Trivago sfida i programmatori in un hackathon

Trivago, il portale online che compara i prezzi delle strutture alberghiere, ha sfidato dei talentuosi programmatori provenienti da tutta Europa. Presso la sua sede di Dusseledorf infatti ha indetto, durante il mese di luglio, un hackathon.

Vi starete chiedendo "Che diavolo è un hackathon?". Nulla di strano o pericoloso: il termine deriva dall'unione delle parole "hacker" e "marathon". Ma non si tratta di quel tipo di hacking.

“A hackathon, a hacker neologism, is an event when programmers meet to do collaborative computer programming.” - Wikipedia

Insomma, alcuni programmatori, divisi in gruppi, si riuniscono e danno sfogo alla loro creatività seguendo una consegna, un po' come si faceva a scuola. Al posto di scrivere un tema però loro scrivono righe di codice, codice che deve naturalmente rispettare la consegna ed essere pronto solitamente entro 24 o 48 ore.

Ora che vi ho spiegato che gli hackathon non servono per violare i sistemi informatici di banche e multinazionali possiamo passare all'hackathon organizzata da Trivago.

Come vi dicevo prima, Trivago ha riunito più di 50 programmatori provenienti da tutta Europa tra cui anche due studenti italiani (Catia Abderhalden e Marco Mazza)

Il loro compito era quello di creare un'app, un sito web oppure uno smart service (uno schema di progettazione che varia in base all'identità dell'utente oppure al contesto) seguendo la seguente consegna che ruota intorno ai geodata:

"Un utente Trivago che si trova in Germania vuole usare la piattaforma americana www.trivago.com per prenotare un hotel in Spagna. Siamo a giugno e l'utente vuole prenotare a luglio."

I partecipanti hanno potuto lavorare in un ambiente molto informale ma soprattutto hanno potuto scambiare delle chiacchiere con lo staff di Trivago chiedendo informazioni sul loro lavoro.

La giuria, composta da Peter Vinnemeier, co-founder di Trivago, Ola GasidloDiana Knodel, ha scelto poi i 3 vincitori che si sono portati a casa un bel gruzzolo: il primo classificato 5000 euro, il secondo 2500 e il terzo 1000.

Ecco il racconto di chi, a questo hackathon ha preso parte.

 Fonte: Trivago

Tags

Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker