fbpx
trump ban otto applicazioni cinesi

Trump banna otto applicazioni cinesi tra cui Alipay e WeChatPay
Continua la pressione di Trump sulla Cina: bannate otto applicazioni sviluppate da società cinesi


Il presidente Trump ha ufficializzato il ban che vieta le transazioni verso otto applicazioni realizzate da società cinesi tramite un nuovo ordine esecutivo. Come riporta Reuters il 5 gennaio il presidente Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo per ufficializzare il divieto. Le otto applicazioni vietate includono l’app di pagamento mobile Alipay di Ant Group.

Trump stabilisce il ban di altre otto applicazioni cinesi

L’annuncio del divieto di otto nuove applicazioni cinesi accresce le tensioni con Pechino prima che il presidente eletto Joe Biden prenda il posto di Trump. La nuova mossa – valida tra 45 giorni – mira a frenare la minaccia che i software cinesi rappresentano per i cittadini degli Stati Uniti. Software che, secondo un alto funzionario dell’amministrazione, hanno accesso ai dati sensibili degli utenti. Secondo l’ordine esecutivo, gli Stati Uniti devono intraprendere “un’azione aggressiva” contro gli sviluppatori di applicazioni cinesi per proteggere la sicurezza nazionale.

alipay tinaba

Oltre all’app di pagamento Alipay, il ban di Trump coinvolge WeChatPay, Tencet QQ e QQWallet – tutte di Tencent Holdings Limited – CamScanner, SHAREit, Tencent QQ, VMate. VMate è di UCWeb, una sussidiaria di Alibaba Group. Infine è stata vietata anche WPS Office di Kingsoft.

Secondo l’ordine esecutivo, poiché le applicazioni hanno la possibilità di accedere a dispositivi elettronici come smartphone, tablet e computer, le aziende cinesi acquisirebbero informazioni sensibili degli utenti. La portavoce del Ministero degli Esteri Hua Chunying ha affermato che gli Stati Uniti stanno abusando del loro potere nazionale sopprimendo irragionevolmente le società straniere. Inoltre ha aggiunto che questo ulteriore ban di Trump nuoce agli interessi delle aziende cinesi e dei loro clienti, compresi quelli statunitensi, che hanno utilizzato queste applicazioni soprattutto durante la pandemia.

Questo nuovo ordine esecutivo firmato il 5 gennaio potrebbe essere revocato una volta che Joe Biden salirà ufficialmente al potere. In tal caso, potremmo vedere l’inversione anche di altri ban sulle società cinesi decisi da Trump.


Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.