fbpx
NewsSoftwareTech

Twitter aggiorna gli avvisi sui tweet offensivi per farci insultare gli amici

L'aggiornamento tiene conto delle relazioni prima di notificare un comportamento offensivo

Negli ultimi mesi Twitter ha adottato degli avvisi per consigliare agli utenti di ricontrollare il testo dei tweet con termini offensivi. Ma ora il nuovo algoritmo che controlla i tweet analizza il testo in maniera più intelligente. E permette di insultare scherzosamente i propri amici sul social network.

Twitter aggiorna gli avvisi sui tweet

L’intelligenza artificiale che analizza i tweet diventa più intelligente. L’iniziativa “be nice, think twice” non nasce come un atto di censura ma come una possibilità extra per evitare di dire qualcosa di inappropriato sul social. Potete pubblicare il vostro tweet anche se Twitter avverte che contiene termini derogatori e offensivi. Semplicemente Twitter vi chiede di essere sicuri di quello che dite (e pertanto responsabili delle vostre parole). Questa opzione è arrivata nel maggio scorso ma è stata messa in pausa fino a febbraio. Secondo Twitter, il 34% degli utenti ha smorzato il tweet dopo l’avviso. E dopo il primo avvertimento le persone sono usato l’11% in meno risposte offensive.

L’algoritmo ora però non si limita a riconoscere termini offensivi ma prova a capirne il contesto. Per esempio Twitter afferma che tiene conto di parole riappropriate da comunità poco rappresentate“. Questo significa che tiene conto di chi usa un termine con connotazione etnica o di orientamento sessuale: negli Stati Uniti per esempio la “N word” viene usata dagli afroamericani senza intenzioni derogatorie, mentre detta da altri gruppi etnici risulta offensiva.

twitter avvisi offensivi insulti amici-min

Un’altra novità dell’intelligenza artificiale di Twitter è la possibilità di riconoscere le persone con cui interagite regolarmente, che quindi potrebbero essere vostri amici. In questo caso potete usare con loro dei termini giudicati offensivi ma che fra amici possono essere usati scherzosamente. Potete chiamare st***o un vostro amico senza vedere l’avviso, mentre se state rispondendo a un estraneo Twitter invita alla calma.

Per ora il supporto arriva per la lingua inglese

Questo genere di analisi testuale dipende moltissimo dal contesto culturale. Quindi per il momento Twitter lancia le nuove funzioni solamente per gli utenti che parlano inglese (prima su iOS e nei prossimi giorni su Android). In sostanza, questa funzione insegna a comprendere il contesto di una conversazione. Una cosa difficile anche per molti utenti umani sui social. Quindi non ci aspettiamo che la novità arrivi presto per l’Italia: è probabile che Twitter voglia approfondire con dei test prima di avviare il processo di localizzazione.

Le statistiche riportate da Twitter sono incoraggianti, anche se piuttosto vaghe. Il fatto che il 34% smorzi i toni nelle repliche fa sperare in un discorso meno aggressivo online. Ma come sempre il bilanciamento fra la libertà di espressione e la responsabilità nel non lasciare che gli utenti della piattaforma vengano vilipesi è tutt’altro che semplice.

Vi terremo informati su eventuali novità su questa funzione.

Bestseller No. 1
Novità Apple iPhone 12 (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Source
The Verge

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button