fbpx

Un prototipo di Porsche Taycan ha percorso 3.425 km in 24 ore


Una versione prototipo della berlina Porsche Taycan completamente elettrica ha percorso 3.425 km in sole 24 ore sulla pista di prova di Nardò in Italia. Durante il test, un team di sei piloti di sviluppo Porsche ha fatto una media tra 195 e 215 km/h, “sporcati” solo dalle immancabili fermate per la ricarica delle batterie e per il cambio dei conducenti. La nuova Porsche Taycan farà il suo debutto ufficiale al Salone dell’auto di Francoforte di quest’anno. E’ il primo veicolo elettrico del marchio tedesco e, quando sarà in vendita nel 2020, si andrà ta competere con la Tesla Model S.

Porsche Taycan_test

Foto “rubate”

Il prototipo utilizzato da Porsche mostra una livrea appositamente camuffata, quindi poco si può notare sul design dell’auto. Alcuni scatti “rubati”, trapelati in rete, forniscono però una migliore indicazione del design del Taycan, rivelando una sorprendente quantità di finiture già proposte sul 718 Boxster con qualche influenza dalla Cayman nella parte frontale. Dettagli più piccoli, come le maniglie delle porte a scomparsa, potrebbero essere tra le novità.

porsche-taycan-1
photo by Auto Express,co.uk

 

Potenza (al momento) senza paragoni

Porsche non sta rilasciando molto sulle specifiche esatte del Taycan, ma si presume che l’auto avrà due motori elettrici, uno su ciascun asse, producendo oltre 600 CV totali. I motori PSM sono derivati da quelli utilizzati dalla Porsche 919 vincitrice del campionato LMP1. L’azienda tedesca afferma che il vantaggio chiave offerto dai motori PSM è la dimensione compatta che si traduce in un notevole risparmio peso complessivo dell’auto.

Porsche afferma che questo gruppo di propulsori consentirà alla Taycan che verrà commercializzata di arrivare da o a 100 km/h in meno di 3,5 secondi e di raggiungere una velocità massima di 250 km/h. Durante i test svolti al Nardo, da 0-200 km/h ha impiegato in media in circa 10 secondi.

porsche-taycan-4
photo by Auto Express,co.uk

Lunga autonomia in poco tempo

La carica sarà fornita da un pacco batteria agli ioni di litio più denso rispetto a quanto proposto su una delle Tesla attualmente in commerico, valutato a 270 wattora per chilogrammo. Porsche punta a oltre 500 km con una singola carica. Si presume che che il sistema da 800 volt possa consentire un’autonomia di 100 km con un carica di soli quattro minuti, o quasi 400 km in 15 minuti.

Questi dati però dipendono interamente dalla disponibilità dei caricabatterie CCS da 350kW compatibili con il sistema Porsche 800v. Attualmente, la rete IONITY si sta espandendo in tutta Europa e sta costruendo colonnine di ricarica in grado di fornire tali tensioni.

Tre probabili versioni

Il Taycan da 600 CV dovrebbe essere il modello di punta, ma ulteriori varianti della vettura, probabilmente tre,  varieranno in range di potenza tra i 400 CV ai 600 CV proposti sul top di gamma. Il CEO di Porsche Oliver Blume in una recente intervista ha ammesso  che “stiamo pensando a diverse opzioni e ce ne saranno più di una, con diversi livelli di potenza”.

La trazione integrale dovrebbe inizialmente essere di serie su tutte le versioni, ma è possibile che Porsche lancerà in futuro un’edizione a trazione posteriore più economica. Aggiornamenti over-the-air saranno anche possibili sulla Porsche Taycan, e coinvolgeranno i sistemi di infotainment di bordo e la tecnologia di sicurezza, ma consentiranno di aumentare la potenza se il cliente lo desidera.


Carlo Moiraghi