fbpx

What3words: tre parole per infinite destinazioni

Quante volte vi è capitato di smarrirvi nel bel mezzo di una località rurale? Quante volte siete letteralmente usciti fuori di testa, cercando disperatamente, dopo ore di viaggio, di raggiungere una zona turistica, un’azienda o un ristorante? Quando accadono questi inconvenienti, le alternative sono poche e spesso neanche il nostro caro navigatore è in grado di […]


Quante volte vi è capitato di smarrirvi nel bel mezzo di una località rurale? Quante volte siete letteralmente usciti fuori di testa, cercando disperatamente, dopo ore di viaggio, di raggiungere una zona turistica, un'azienda o un ristorante?

Quando accadono questi inconvenienti, le alternative sono poche e spesso neanche il nostro caro navigatore è in grado di venirci in soccorso, anzi, il più delle volte è proprio lui a portarci ulteriormente fuori strada.

Di chi è la colpa di tale disagio? E perché questo fenomeno sta diventando sempre più frequente? La colpa non è sicuramente da attribuire alla nostra mancanza di orientamento, bensi' al sistema di attribuzione degli indirizzi che ad oggi è ancora incoerente, complicato ed inadeguato. Proprio per questo motivo, circa 4 miliardi di persone nel mondo risultano essere invisibili, non potendo cosi denunciare reati, ricevere consegne o assistenza.

TechPrincess_What3words_app_News

Per ovviare al problema, è nato What3words: un sistema per l’attribuzione degli indirizzi basato su una griglia globale composta da quadrati di 3 m x 3 m. A ciascuno dei 57 trilioni di quadrati in cui è suddiviso il mondo è stato pre-assegnato un indirizzo di 3 parole, univoco e fisso. Il geocoder ha poi il compito di convertire le coordinate geografiche in questi indirizzi di 3 parole e viceversa.

Questo particolare sistema non fa altro che indicare una posizione in modo preciso e nella maniera più semplice possibile, utilizzando le parole al posto delle lunghe stringhe di numeri che definiscono le coordinate di latitudine e longitudine.

TechPrincess_What3words_app_News

Il servizio usa un vocabolario di circa 25.000 parole, che sono combinate insieme tre a tre da un algoritmo in base alla loro lunghezza, al fatto di essere facilmente riconoscibili, alla loro ricorrenza nelle conversazioni e alla pronuncia. Ad esempio, What3words rende possibili le consegne ad aziende e privati sprovvisti di indirizzo. In che modo? Le poste useranno le mappe fornite dal servizio per risalire alla posizione ed effettuare la consegna.

What3words è disponibile in 10 lingue ( italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, swahili, russo, tedesco, turco e svedese) e può essere utilizzato tramite l'apposito sito web www.what3words.com, oppure tramite le applicazioni per android e IOS. Inoltre, il servizio può essere utilizzato anche offline, in modo tale da permetterci di trovare la nostra destinazione anche quando ci troviamo in un area priva di copertura e smarrita nel nulla.

 

 

 

 

 


Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.