fbpx
Viaggi

[Guida] Wi-Fi in aereo: istruzioni per l’uso

Fare una vacanza al giorno d'oggi significa spendere del tempo, prima della partenza, per studiare dei modi per non annoiarsi durante l'inevitabile viaggio che ci porterà a destinazione. Ciò è ancora più vero se scegliamo di muoverci in aereo: tra sedile stretto, turbolenza e perenne ronzio di sottofondo, non avere da fare durante un viaggio ad alta quota può trasformarsi in un'esperienza traumatizzante a vita. Questo, insieme alla necessità di lavorare al PC, o di tenersi in contatto anche per quelle poche ore di volo con chi è rimasto a casa, è uno dei motivi che spingono sempre più compagnie aeree a dotare di connessione Wi-Fi i propri aeromobili. Ma quali sono? Come si può sapere in anticipo se basteranno smartphone e tablet ad allietarci il viaggio, o se dovremo attrezzarci nelle maniere più strampalate per passare il tempo, soprattutto su quegli aerei che sono sprovvisti di televisore per l'intrattenimento personale?

LEGGI ANCHE: United Airlines: informatevi prima di partire

Compagnie che offrono il Wi-Fi gratuitamente

quali compagnie offrono wifi a bordo e a che costo

Quello di offrire al proprio passeggero la connessione Internet wireless è certamente quanto di più vicino esista alla cavalleria al giorno d'oggi. Ovviamente l'inghippo c'è: le compagnie che mettono a disposizione gratuitamente questo servizio sono pochissime, e sono ancor più ridotte all'osso se si calcola che spesso il discorso vale solo per i passeggeri di Business Class. Quelle che invece danno la possibilità a tutti i passeggeri di connettersi senza pagare sono:

Air China: le informazioni riguardo gli aeromobili effettivamente dotati di connessione Wi-Fi non sono molto chiare: quel che è sicuro, però, è che laddove Air China offra la connessione Internet, non è necessario pagare. Unico neo: gli smartphone non possono connettersi, dunque bisogna munirsi di tablet o PC per poter usufruire del servizio.

HongKong Airlines: il servizio Wi-Fi è disponibile solo sugli aeromobili che effettuano la tratta Londra-Hong Kong, ma è gratuito e accessibile tramite tutti i dispositivi.

Jetblue: Fly-Fi, il servizio di connessione Internet di Jetblue, è ancora nella sua versione beta: per questo motivo il pacchetto base Simply Surf è attualmente gratuito. Se si desidera avere una connessione più potente per poter ad esempio guardare film in streaming, invece, si può acquistare il pacchetto premium al costo di 9$.

Norwegian: il Wi-Fi c'è e non si paga, ma è disponibile solo su 74 dei 76 Boeing 737-800 della flotta della compagnia, aeromobili che effettuano voli normalmente a corto-medio raggio.

Turkish Airlines: anche Turkish Airlines è tra le poche compagnie che offrono ai loro passeggeri la connessione Wi-Fi, per di più sulla maggior parte della flotta.

Compagnie con prezzi in base al traffico dati

wifi a consumo

Ormai è "fuori moda" perché, si sa, avere il Wi-Fi a disposizione significa farne una scorpacciata tra instant messaging, social network e affini. Qualche compagnia aerea, però, mette comunque a disposizione una connessione che si paga in base al traffico consumato: non una soluzione comodissima – soprattutto considerando i prezzi -, ma per necessità può tornare utile. Le compagnie sono:

Aeroflot: la compagnia russa ha dotato molti dei suoi Airbus 330 e Boeing 777 di connessione Wi-Fi, che ha un prezzo variabile a seconda del dispositivo dal quale ci si connette. Per gli smartphone le tariffe sono di 8$ per 3MB e di 22$ per 9MB; per laptop e tablet, invece, si paga 22$ per 9MB e 40$ per 19 MB di traffico dati.

All Nippon Airways: su alcuni voli internazionali della compagnia giapponese, in particolare quelli operati su aeromobili Boeing 777-300ER e Boeing 767-300ER, è disponibile la connessione Wi-Fi con le seguenti tariffe: 6$ per 5MB, 12$ per 10MB e 24$ per 20MB.

Cebu Pacific Air: dal 2012 alcuni Airbus 330 di Cebu Pacific Air sono equipaggiati con connessione Wi-Fi, il cui prezzo è di 5$ per 25MB di navigazione e di 10$ per 50MB.

Garuda Indonesia: questa compagnia offre diversi pacchetti di connessione in base all'aeromobile su cui si sta viaggiando. Sugli Airbus 330-200 e 330-300 si paga infatti in base al consumo effettivo e al dispositivo da cui ci si connette: da smartphone sono 2,49$ per 3MB e 9.95$ per 10MB; da laptop e tablet, invece, si paga 9.95$ per 10MB e 21.95$ per 25MB di utilizzo.

Mango Airlines: questa giovane compagnia sudafricana ha dotato tutti i suoi aeromobile di connessione Internet. Si possono scegliere due tipi di pacchetti: per 30MB si paga 29 ZAR (l'equivalente di 3$), mentre per 60MB il prezzo è di 49 ZAR, cioè circa 5$.

Oman Air: molti degli aeromobili della flotta di Oman Air che effettuano voli a lungo raggio mettono a disposizione la connessione Wi-Fi. Le tariffe cambiano in base al device: se si utilizza uno smartphone o un tablet che non sia un iPad, si paga 5$ per 3MB e 15$ per 10MB di connessione; se invece ci si vuole connettere da un computer o da un iPad, le tariffe salgono a 15$ per 10MB e 30$ per 25MB.

Saudi Airlines: sugli Airbus A330 – e presto su alcuni Boeing 777-300ER – si può utilizzare la connessione Wi-Fi messa a disposizione dalla compagnia. I prezzi nel dettaglio sono accessibili al momento dell'acquisto, quando cioè seduti sull'aereo ci si connette alla pagina di login del servizio, ma in ogni caso le tariffe partono dai 5$ per 3MB su smartphone e dai 15$ per 10 MB su laptop e tablet.

Singapore Airlines: a seconda del volo, Singapore Airlines ha delle tariffe basate sul tempo o sul traffico dati. Per quanto riguarda la seconda opzione, il costo è di 9.99$ ogni 10MB di navigazione.

TAP Portugal: se si viaggia su un aereo TAP che dall'Europa va in Nord o Sud America e viceversa, è molto probabile che ci sia il Wi-Fi. Si possono connettere tutti i device e il prezzo è di 6€ per 4MB di navigazione e di 12€ per 10MB.

Thai Airways: da poco tempo anche gli Airbus A380 e A330 di Thai Airways offrono la connessione Wi-Fi. Il costo dipende dal traffico dati: 3MB costano 4.50$ e 10MB costano 14$.

Compagnie con prezzi in base al tempo di utilizzo

wifi aerei a tempo

Le compagnie aeree che hanno scelto di far pagare il servizio di Wi-Fi in base al tempo che si vuole avere a disposizione per utilizzarlo sono decisamente la maggior parte. Di solito vengono offerti diversi tipi di abbonamenti, che vanno dalla semplice ora all'intero anno solare. Nel dettaglio, queste compagnie sono:

Aer Lingus: su tutti gli Airbus A330 che effettuano voli internazionali di Aer Lingus si può utilizzare il servizio di Wi-Fi, pagandolo 10.95€ per un'ora o in alternativa 19.95€ per 24 ore.

Air Canada: si possono connettere i propri dispositivi solo su alcuni aeromobili, in particolare sugli Airbus 319 che effettuano voli entro il territorio di Nord e Centro America. I prezzi dipendono non dalla compagnia ma dal fornitore del servizio, Gogo Inflight, che è lo stesso di molte compagnie americane e non: un'ora di connessione costa 5$, 24 ore si pagano 16$ e un mese 49,95$. Gogo offre inoltre la possibilità di comprare un abbonamento mensile al costo di 59,95$ che garantisce però l'utilizzo della connessione Wi-Fi su tutti i voli di compagnie attrezzate con la connessione di Gogo Inflight.

Air France – KLM: Air France e KLM, grazie ad una partnership con Panasonic Avionics, offrono il Wi-Fi attualmente solo su due aeromobili Boeing 777-300, con l'intenzione di ampliare il servizio. Le tariffe per ora sono di 10.95€ all'ora o di 19.95€ per tutto il viaggio.

AirTran: anche questa compagnia low-cost statunitense si avvale dei servizi messi a disposizione da Gogo Inflight, dunque i prezzi sono gli stessi indicati per Air Canada. Gli aeromobili su cui si può utilizzare il servizio sono tutti i Boeing 717 e 737 della flotta.

Alaska Airlines: stesso discorso, perché anche questa compagnia è cliente di Gogo Inflight. Gli aeroplani dotati di connessione non sono però tantissimi: si tratta solo di alcuni Boeing 737-900, Boeing 737-800, Boeing 737-700 e Boeing 737-400, che effettuano voli su territorio USA.

American Airlines: le compagnie americane sono quasi tutte fornite da Gogo Inflight e American Airlines non fa eccezione: per i prezzi del Wi-Fi sui voli domestici si fa dunque riferimento a quanto ho scritto per Air Canada. American Airlines mette però a disposizione anche una connessione Wi-Fi indipendente per quanto riguarda i voli internazionali operati su Boeing 777-300ER: 2 ore costano 12$, 4 ore costano 17$ e l'intera durata del volo costa 19$.

Delta Airlines: la compagnia di Atlanta offre molte e variegate opzioni per utilizzare Internet a bordo dei propri aeromobili. Prima di tutto, l'immancabile Gogo Inflight, che copre con le sue tariffe gran parte della flotta di Delta. Alcuni aerei sono però dotati di una connessione indipendente di proprietà della compagnia, le cui tariffe partono da 1.95$ per arrivare ai 479.95$ del pass annuale, valido ovviamente solo sui voli Delta.

EgyptAir: alcuni Airbus 330-300 della compagnia sono equipaggiati con connessione Wi-Fi. Il prezzo del servizio non è tuttavia molto chiaro: il sito ufficiale riporta che, al momento della registrazione, si potrà scegliere tra due pacchetti il cui prezzo si basa sul tempo e sull'utilizzo.

Emirates: non poteva mancare la connessione Wi-Fi su Emirates, ma solo sugli Airbus 380 e alcuni Boeing 777. Le tariffe partono da 2.75$ per gli smartphone e dai 7.50$ per i PC e i tablet: non sono molto chiari i limiti dell'utilizzo, ma con ogni probabilità si riferiscono al tempo di volo in questione.

Etihad Airways: la connessione Wi-Fi c'è, fornita da Panasonic, e costa 13.95$ per un'ora e 24.95$ per 24 ore di utilizzo. Sugli aerei Etihad, essere seduti in Business Class significa avere accesso gratuito al servizio per tutta la durata del volo.

Frontier Airlines: anche questa compagnia americana offre il Wi-Fi grazie a Gogo Inflight e usa pertanto le stesse tariffe di Air Canada e le altre compagnie convenzionate con lo stesso provider.

Garuda Indonesia: se sugli Airbus 330 di Garuda Indonesia si paga in base al traffico dati, il discorso cambia sui Boeing 777-300ER della compagnia, dove un'ora di connessione illimitata costa 11.95$ e 24 ore costano 21.95$. Per i passeggeri di Business Class la connessione è gratuita per tutta la durata del volo.

Gulf Air: la connessione è disponibile solo sugli Airbus 330 di questa compagnia, che effettuano voli a lungo raggio. Il costo è di 15$ per un'ora e di 30$ per un'intera giornata di utilizzo, il tutto ovviamente senza limiti di traffico dati.

Icelandair: la flotta di Icelandair si sta lentamente aggiornando: entro il 2015 tutti gli aeromobili della compagnia dovrebbero essere dotati di connessione Wi-Fi. Il prezzo del servizio è variabile, ma i passeggeri di Business Class e i membri del club Saga Gold non dovranno pagare per usufruire della connessione durante tutta la durata del volo.

TechPrincess_CompagnieAeree_Wifi_Abordo

Japan AirLines: la compagnia giapponese ha dotato di Wi-Fi gli aeroplani che effettuano la tratta Tokyo (Narita) – New York/Chicago/Los Angeles/Francoforte/Giacarta e Tokyo (Haneda) – Londra/Parigi. Il costo è di 11.95$ per 1 ora di utilizzo e di 21.95$ per 24 ore. I Boeing 777-200 che effettuano voli nazionali offrono inoltre la connessione Wi-Fi fornita da Gogo Inflight.

Lufthansa: oltre il 90% degli aerei Lufthansa che effettuano voli a lungo raggio sono già equipaggiati di connessione Wi-Fi che può essere acquistata al costo di 10.95€ per un'ora o di 19.95€ per 24 ore. La particolarità è che la compagnia tedesca permette ai viaggiatori di pagare anche in miglia: 3500 miglia valgono un'ora di Wi-Fi, mentre 7000 miglia possono comprare il pass giornaliero.

Philippine Airlines: per quanto riguarda questa compagnia, il Wi-Fi è disponibile solo sul Boeing 777-300ER che effettua la tratta Manila-Londra e viceversa. Le tariffe sono di 5$ per 30 minuti, 10$ per un'ora, 20$ per 3 ore e 40$ per tutta la durata del viaggio. Se si possiedono più dispositivi, ci si potrà connettere con tutti senza ulteriori costi.

SAS: la compagnia scandinava sta investendo per fornire la connessione Wi-Fi a tutti i Boeing 737-800 che effettuano voli a corto-medio raggio. Il prezzo è di 8€ per la navigazione durante i voli interni alle regione dell'Europa del Nord, mentre si alza a 12€ per i voli in territorio Europeo; è invece gratuito per i membri del club di EuroBonus e per i passeggeri di Business Class.

Singapore Airlines: se su alcuni voli Singapore Airlines fa pagare la connessione in base al traffico dati, su altri si paga invece in base al tempo, in particolare 11.95$ per un'ora di navigazione.

Southwest Airlines: la flotta di Southwest Airlines è quasi tutta aggiornata per offrire ai viaggiatori una connessione Internet. Il prezzo è decisamente conveniente: si paga 8$ e si può navigare per tutta la durata del volo.

Transaero: la compagnia russa offre il Wi-Fi tanto sui voli a lungo raggio quanto su quelli a medio raggio e le tariffe cambiano di conseguenza. Su un volo a lungo raggio, navigare costa 12$ all'ora o 25$ per tutta la durata del viaggio; sui voli a medio raggio, invece, si paga 9$ per un'ora e 18$ per tutto il volo.

United Airlines: questa compagnia americana è cliente di Gogo Inflight solo per quanto riguarda i voli che vanno da New York a San Francisco o Los Angeles, dunque su queste tratte si paga 5$ per un'ora, 16$ per 24 ore e 49.95$ per un mese. Nel resto del mondo, invece, United Airlines ha una connessione Wi-Fi indipendente da Gogo il cui prezzo è variabile in base alla tratta, ma solitamente calcolato in base al tempo di utilizzo.

US Airways: anche sui voli US Airways – solo quelli su territori statunitense, però – la connessione è fornita da Gogo Inflight, le tariffe sono quindi le stesse delle altre compagnie clienti.

Virgin America: sui voli Virgin America il Wi-Fi è sempre fornito da Gogo Inflight e i prezzi variano dai 4.95 ai 34.95$ in tutto l'aeromobile.

Compagnie che offrono solo il servizio GSM

wifi aerei connettersi con il proprio smartphone o tablet

Non è per nulla conveniente, soprattutto per noi italiani, eppure alcune compagnie hanno deciso di permettere ai propri passeggeri di utilizzare il servizio GSM a bordo senza però mettere a disposizione una connessione Wi-Fi. Ciò significa che è possibile connettersi tramite il proprio smartphone e utilizzare il traffico dati come se fossimo a terra, pagando però il prezzo stabilito dalle tariffe roaming della nostra compagnia telefonica: ecco perché dicevo che, soprattutto qui in Italia, è un bel colpo per il portafogli.

British Airways: il GSM si può utilizzare solo sulla tratta Londra-New York e viceversa, in particolare sui voli del  Club World London City, il servizio di sola Business Class che British Airways mette a disposizione per questa tratta internazionale. Secondo il Daily Mail, comunque, il servizio Wi-Fi potrebbe presto essere disponibile sugli aerei di questa compagnia.

Qatar Airways: solo su alcuni aeromobili (Airbus 319, 320 e 321 e Boeing 787) è possibile utilizzare il proprio cellulare per connettersi a Internet tramite il proprio smartphone anche a bordo di Qatar Airways. Le tariffe, ovviamente, dipendono dal prezzo stabilito per il roaming dalla compagnia telefonica di cui si è clienti.

TAM Airlines: questa compagnia brasiliana si aggiunge alla lista di chi offre solo il servizio GSM, in particolare sugli Airbus 319, 320 e 321.

 

Le compagnie aeree che offrono la connessione Wi-Fi sono quindi già tantissime, e la lista è in continuo aggiornamento. Pronti a prenotare il prossimo volo tenendo conto di questo comfort aggiuntivo?

Tags

Martina Ghiringhelli

Studentessa di Linguaggi dei Media con la passione per le notizie strane (e spesso inutili). Gamer da sempre, ricorda lunghe sessioni di Tetris alla tenera età di sei anni. Ama ciecamente tutto ciò che è geek o viene dal Giappone e legge qualsiasi cosa, dalle etichette dello shampoo a Game of Thrones.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker