fbpx

Yamazoki presenta lo speaker portatile MOKTAK

Stanchi dei soliti speaker portatili? Allora MOKTAK potrebbe fare al caso vostro. Creato dall’azienda tedesca Yamazoki, che riunisce giovani designer provenienti da tutto il mondo, questo speaker si distingue subito per la sua originalissima forma. Parliamo infatti di due semisfere che possono essere unite magneticamente per permettervi di trasportarle in comodità per poi essere di […]


Stanchi dei soliti speaker portatili? Allora MOKTAK potrebbe fare al caso vostro.

Creato dall'azienda tedesca Yamazoki, che riunisce giovani designer provenienti da tutto il mondo, questo speaker si distingue subito per la sua originalissima forma. Parliamo infatti di due semisfere che possono essere unite magneticamente per permettervi di trasportarle in comodità per poi essere di nuovo divise e posizionate nel modo che ritenete più opportuno. A congiungerle infatti ci pensa un robusto cavo rivestito in gomma che grazie alla sua estrema flessibilità mantiene qualsiasi curvatura vogliate dargli; il collegamento può essere quindi usato per appendere lo speaker oppure piegato ed utilizzato come un comodo stand.

MOKTAK speaker semisferico

MOKTAK però non è solo un prodotto con un design peculiare. Sotto il cofano infatti troviamo un altoparlante da 40 mm e uno da 34 mm con potenza di 3 Watt l'uno. Lo speaker è anche resistente alla polvere e all'acqua così potete utilizzarlo anche all'aperto senza paura che si rovini.

Il dispositivo di Yamazoki, vincitore di prestigiosi riconoscimenti tra cui il Reddot Design Award, Idea (International Design Excellence Award) e l'IF Design Talent, è disponibile nelle colorazioni bianco, nero, giallo, rosso, verde, azzurro e fucsia; lo potete già acquistare sullo store ufficiale al costo di 99 Euro.


Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.