fbpx
FeaturedNewsVideogiochi

Sostenitore delle proteste di Hong Kong bandito da Hearthstone

Blizzard ha recentemente bandito un pro-player di Hearthstone dai tornei e-sports per 12 mesi.

La ragione di questa controversa scelta va trovata nell’ultimo stream del giocatore durante il quale ha affermato di supportare i cittadini impegnati da mesi nelle proteste di Hong Kong. Chung “Blitzchung” Ng Wai, questo il nome del giocatore, ha infatti concluso la sua diretta indossando una maschera a gas molto simile a quella utilizzata dai protestanti. In seguito a questo atto, compiutosi durante una live dell“Asia-Pacific Grandmaster”, Blizzard ha identificato la violazione di una delle regole della competizione.

La regola in questione, infatti, afferma che offendere una parte del pubblico o danneggiare l’immagine di Blizzard può portare alla rimozione dal Grandmaster. Il pro-player è stato quindi rimosso dal torneo e gli è stato trattenuto il compenso per la partecipazione. Inoltre gli è stata proibita la partecipazione a qualsiasi torneo eSport di Hearthstone per 12 mesi.

In merito a ciò, Blizzard ha affermato: “Per quanto la società sia a favore del diritto d’espressione individuale, i giocatori e altri partecipanti che voglio prendere parte alle nostre competizioni esport devono sottostare alle regole ufficiali della competizione.” 

Dopo aver appreso della decisione della società, Ng Wai ha affermato: “Mi aspettavo questo provvedimento da Blizzard. Penso che sia ingiusta ma rispetto la loro decisione. Non mi pento di ciò che ho detto”

Fonte
kotaku.com
Tags

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker