fbpx
MobileTech

Huawei nova 9 SE e l’evoluzione degli HMS

Nelle ultime settimane abbiamo avuto modo di passare un po’ di tempo in compagnia di Huawei nova 9 SE, smartphone di fascia media che si presenta sul mercato con una fotocamera da 108 megapixel, il processore Qualcomm Snapdragon 680 e la ricarica rapida a 66 watt. E no, non ci sono i servizi Google ma a bordo troviamo gli HMS (Huawei Mobile Services) che, negli ultimi anni, hanno fatto davvero passi da gigante. Tutto questo non solo permette a Huawei di garantire smartphone adatti alla quotidianità ma anche di offrire qualcosa di più ai propri utenti.

I Huawei Mobile Services

APP GALLERY

Huawei Mobile Services è il nome che racchiude tutti i servizi offerti dal colosso cinese, sia quelli arrivati recentemente sia quelli ormai esistenti da tempo, come AppGallery.
Che cos’è? Si tratta dello store ufficiale di Huawei, che oggi conta 187.000 applicazioni di terze parti, divise in ben 18 categorie, dalla finanza ai giochi passando per social, intrattenimento e navigazione.
Da qui potete cercare, scaricare e aggiornare tutte le applicazioni di cui avete bisogno. Ci sono Revolut, Snapchat, TikTok, Buddybank, DAZN, Immuni, Telepass, ecc…

PETAL SEARCH 2

AppGallery però non è l’unico strumento che consente di installare le applicazioni sui device Huawei.
Da qualche tempo infatti c’è Petal Search, il motore di ricerca proprietario dell’azienda di Shenzhen. Fa sempre parte dell’ecosistema HMS, utilizza l’intelligenza artificiale e offre quella che Huawei chiama All-in-one search experience”, ossia la possibilità di usare la stessa barra di ricerca per il web, le immagini, lo shopping, le notizie, i viaggi e – soprattutto – le app.
Questo significa che se volete, ad esempio, scaricare Netflix, potete cercare “Netflix” su Petal Search che vi suggerirà il download dell’app. E questo vale anche per i social network, Spotify, Prime Video, Satispay, Trenord… Insomma, per tutte le applicazioni.
E no, non cambia nulla rispetto al download su AppGallery visto che l’installazione è praticamente immediata e le app si aggiornano in automatico.

PETAL MAPS 4

Fanno parte del già citato ecosistema anche le applicazioni che fanno parte della suite Petal, a partire da Petal Maps.
Che cosa sono? Come vi suggerisce il nome, sono le mappe di Huawei, con un sistema di navigazione evoluto, animazioni 3D alle intersezioni, aggiornamenti sul traffico e indicazioni in realtà aumentata per gli spostamenti a piedi. Ci sono inoltre meteo e traffico in tempo reale, le stazioni di rifornimento coi prezzi e l’integrazione con WeTaxi che consente di prenotare un taxi consultando tempo di attesa e di arrivo.

A disposizione poi ci sono Huawei Video, con un vasto catalogo di contenuti in streaming con cui riempire il vostro tempo libero, Huawei Music, per l’ascolto dei vostri brani preferiti o per scoprire nuova canzoni e nuovi artisti, Huawei Books, per l’acquisto di libri e audiolibri, Petal Clip, per l’editing dei video direttamente da mobile, e Huawei Mobile Cloud, su cui potete salvare video, foto, documenti e contatti ed effettuare backup automatici dei vostri dati in modo sicuro.

MOBILE CLOUD


Di base avete a disposizione 5 GB gratuiti ma potete aumentare lo spazio sfruttando uno dei piani previsti da Huawei:

  • Standard, con 50 GB a 0,99 € al mese;
  • Plus, con 200 GB a 2,99 € al mese;
  • Premium, con 2 TB a 9,99 € al mese.

A tutto questo aggiungiamo il Super Device, il sistema di collaborazione multi-dispositivo dell’azienda asiatica che permette di condividere funzionalità tra device diversi, trasferire file in modo istantaneo e tanto altro.
Tutto questo per potenziare la vostra produttività e facilitarvi la vita.

SUPER DEVICE 2

Insomma, Huawei è riuscita negli anni a costruire un ecosistema completo e accessibile che aiuta a soddisfare le esigenze di tutti, dagli utenti più esperti a coloro che si approcciano per la prima volta a questi device.

Huawei nova 9 SE: cosa offre?

FOTOCAMERA POSTERIORE 2

Tutto quello che vi abbiamo raccontato si riflette su nova 9 SE.
Sbarcato sul mercato in primavera, questo smartphone monta la EMUI 12, l’ultimo sistema operativo di Huawei che include tutte le funzionalità HMS appena descritte.
Ad animarlo troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 680, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna (non espandibile), che insieme regalano buone prestazioni e permettono l’installazione e l’archiviazione di tutto ciò che vi serve.

PROCESSORE

Bene anche la batteria da 4.000 mAh che sì, sulla carta sembrano pochi ma in realtà bastano ad arrivare a fine giornata senza difficoltà, complice l’ottima ottimizzazione software. Una volta scarico poi potete usare la ricarica rapida a 66 watt che vi ricarica completamente la batteria in poco più di 30 minuti.

Huawei ormai da anni pone grande attenzione anche al comparto video, e nova 9 SE non fa eccezione. Abbiamo una fotocamera principale da 108 megapixel, un ultragrandangolare da 8 megapixel e due sensori da 2 megapixel, uno per le macro e uno per la profondità, mentre per i selfie potete affidarvi alla fotocamera frontale da 16 megapixel.
Questa combinazione di sensori permette di portare a casa scatti davvero interessanti, con una buona resa dei colori e dei dettagli. Non male neanche l’ultragrandangolare che non distorce l’immagine e offre una buona gamma dinamica, mentre perdiamo qualcosa quando cala il sole. Tutto sommato però ce lo aspettavamo considerando che non è un cameraphone come Huawei P50 Pro.

RESA COLORI 1

Promosso a piedi voti il display AMOLED da 6,78 pollici, che restituisce colori vividi e brillanti, adatti tanto alla visione di film e serie TV quanto alla classica navigazione web. Buona poi la luminosità, e in più potete contare sulla frequenza di aggiornamento a 90 Hz, che rende l’esperienza d’uso ancora più fluida.

SPESSORE

Grande attenzione infine per il design. Abbiamo uno spessore super contenuto – solo 7,94 mm – mentre il peso – 191 grammi – è nella media. Tre le colorazioni disponibili: Midnight Black, Pearl White e Crystal Blue. Noi abbiamo avuto modo di avere tra le mani quest’ultima che, a nostro avviso, è la più originale, capace di proporre costanti variazioni di colore per non annoiarvi mai.
Sul retro, insieme alla back cover, abbiamo il modulo fotocamera, che Huawei chiama Star Orbit Ring, mentre sul lato destro troviamo il lettore d’impronte, integrato nel tasto di accensione e davvero fulmineo.

LETTORE IMPRONTE 2

Terminiamo con il prezzo. Huawei nova 9 SE è in vendita a 299,99€. Un ottimo prezzo che vi permette di portare a casa un prodotto solido, elegante, con un ottimo display e la ricarica rapida che non è per niente scontata su questa fascia di prezzo. E poi ci sono gli HMS che no, non sono più un limite. In 3 anni Huawei ha lavorato tantissimo per dare agli utenti un sistema operativo che fosse completo e funzionale anche senza il Play Store. Ci sono riusciti? Assolutamente sì, e in più continuano a integrare sempre più applicazioni e servizi, con i dipartimenti di ricerca e sviluppo che sono costantemente all’opera. Noi ci resta quindi che attendere per scoprire cosa ci riserverà Huawei nel prossimo futuro.

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button