fbpx
CulturaNewsTech

L’impatto ambientale nell’industria del fashion: il progetto di Google

L’impatto ambientale dell’industria del fashion è in crescita: il settore è responsabile del 20% delle acque reflue e del 10% delle emissioni di carbonio a livello globale. Numeri importanti, associati soprattutto alla produzione delle materie prime e ad una supply chain molto frammentata e poco trasparente. Fortunatamente sono diverse le aziende che si sono attivate per raccogliere questi dati e prendere poi decisioni migliori in materia di approvvigionamento, anche se permangono alcune ed inevitabili lacune.

Il progetto di Google e Stella McCartney per misurare l’impatto ambientale

Approfittando del Copenhagen Fashion Summit, uno tra i principali appuntamenti annuali in materia di sostenibilità dell’industria della moda, Google ha annunciato la collaborazione con con Stella McCartney, marchio pioniere nel guidare l’industria della moda verso l’adozione di comportamenti sostenibili. L’idea è quella di creare uno strumento che utilizza il data analytics e il machine learning di Google Cloud per offrire ai brand una visione più completa della propria filiera, in particolare a livello di produzione delle materie prime.

Si partirà da cotone e viscosa, scelti per via della vasta scala di produzione, della disponibilità di dati e delle considerazioni in termini di impatto. Il cotone infatti rappresenta il 25% di tutte le fibre utilizzate dall’industria della moda, con un notevole utilizzo di acqua e pesticidi. Più contenuta invece la produzione di viscosa che però risulta in crescita e direttamente collegata alla distruzione delle foreste. Il progetto pilota consentirà quindi a Google di misurare adeguatamente l’impatto ambientale dei due materiali, aprendo in seguito ad altri prodotti tessili.

Questo ovviamente è solo un primo passo. In futuro Google spera di offrire ai marchi una panoramica completa sull’impatto prodotto dalla propria supply chain, una panoramica utile a prendere decisioni sostenibili.

Tags

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker