fbpx
NewsTechVideogiochi

Westworld: aperte le pre-registrazioni per il gioco mobile

Nella giornata di ieri Warner Bros. Interactive Entertainment ha ufficialmente aperto le pre-registrazioni, su dispositivi iOS e Android, per Westworld, il gioco mobile tratto dall'omonima serie tv HBO e sviluppato da Behavior Interactive, WB Games San Francisco e Kilter Films.

Westworld: come pre-registrarsi

Gli amanti della serie potranno pre-registrarsi collegandosi alla pagina ufficiale del gioco, così da essere subito informati al momento dell'uscita e ottenere dei grandiosi bonus. Dietro la creazione del titolo mobile c'è una stretta collaborazione tra gli sviluppatori, i produttori e gli autori della serie, iniziata con l'obbiettivo di integrare contenuti talmente intensi da garantire la stessa profondità creata dalla serie.

Come funziona il gioco?

All'interno di Westworld i giocatori potranno vestire i panni di un nuovo apprendista Delos a cui è stato permesso di accedere alla DPTS (Delos Park Training Simulation). In questo modo sarà possibile avere il controllo totale della simulazione e occuparsi di tutti gli aspetti alla base del funzionamento del parco, tra cui l'assistenza alle unità dotate di intelligenza artificiale e l'appagamento di tutti i desideri degli ospiti.

Stando alle parole di Jonathan Knight, vicepresidente e capo dello studio WB Games San Francisco, alla base del gioco vi è la volontà di offrire agli utenti la chance di interagire con una tematica avvincente ed una narrativa enigmatica, simile a quelle affrontate proprio dalla serie omonima. 

La data d'uscita di Westworld, purtroppo, non è ancora stata annunciata ufficialmente, nonostante il suo arrivo sui dispositivi iOS e Android sia previsto per quest'anno.

Cosa pensate di questo titolo? Credete riuscirà a portare avanti a testa alta il successo avuto dalla serie tv?

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button