fbpx
zalando crisi coronavirus partner program

Prosegue l’impegno di Zalando contro la crisi
L'azienda accelera la propria Business Platform per sostenere il settore retail


Quando supereremo l’emergenza legata al contagio da COVID-19 ci troveremo davanti a uno scenario decisamente complesso. Tantissimi settori si troveranno a dover affrontare grandi difficoltà come conseguenza indiretta delle misure per contenere l’epidemia. Fra questi anche il settore dell’abbigliamento e per questo motivo Zalando ha deciso di impegnarsi attivamente per contrastare la crisi in arrivo.

Zalando espande la propria Business Platform per tenere duro contro la crisi

L’azienda, una delle più importanti nell’e-commerce del settore, offre da tempo la possibilità di connettere brand e retailer con milioni di clienti direttamente da casa. Un’opportunità che con i negozi chiusi e i magazzini pieni è sicuramente allettante. Per renderla più accessibile e offrire una possibilità maggiore di resistenza al settore retail, Zalando ha deciso di allargare l’accesso alla propria piattaforma.

Sono tante le opportunità introdotte dalla compagnia nelle ultime settimane per facilitare l’accesso alla piattaforma, da tempi rapidi alla riduzione delle spese. Non solo, ma anche offerte speciali sulla gestione delle spedizioni, informazioni aggregate sui consumatori per ordinare in maniera più consapevole e soprattutto aumento della frequenza di pagamenti così da garantire un cash flow più costante.

I risultati sono stati eccezionali. Solo nel week-end pasquale i partner hanno venduto oltre un milione di prodotti tramite il Partner Program. Un risultato più che doppio rispetto all’anno precedente, che conferma come, dopo un calo a marzo, l’azienda ha ripreso il proprio impressionante ritmo di crescita. Paragonato al 2019 il primo trimestre del 2020 ha visto una crescita dei guadagni intorno  al 10% e tanti altri indicatori positivi.

A questo si è accompagnata una mossa prudente da parte di Zalando, per cercare di contenere gli effetti della crisi in arrivo. Si tratta di un piano di risparmio per più di 300 milioni di euro che serviranno ad assicurare la salute finanziaria della compagnia, così da poter ripartire di slancio nel momento in cui l’emergenza sarà rientrata.

Rubin Ritter, co-CEO di Zalando, ha commentato così:

Nelle scorse settimane abbiamo adottato misure decisive per proteggere i nostri dipendenti e la nostra azienda dall’impatto del coronavirus. Per il futuro, concentreremo i nostri sforzi e investimenti sull’accelerazione della strategia della nostra piattaforma durante questa crisi. Per l’industria del fashion è questo il momento di passare online e possiamo fare la differenza supportando i nostri partner per far crescere il loro business sulla nostra piattaforma“.

A questo il CFO David Schröder ha aggiunto:

Lasciamo alle nostre spalle un trimestre impegnativo. Tuttavia, siamo comunque riusciti a garantire la crescita del nostro business e le prime settimane di aprile ci fanno guardare con ottimismo al secondo trimestre dell’anno. Abbiamo preso le giuste misure per salvaguardare la salute finanziaria del nostro business in un periodo molto complicato e continueremo a rafforzare la nostra posizione nel mercato“.

Per maggiori informazioni sulle attività di sostegno al retail e al settore da parte di Zalando, vi invitiamo a visitare il sito dedicato.


Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link