fbpx
FeaturedMotoriNews

16 nuovi veicoli ibridi: Ford punta tutto sull’elettrico

Al Go Further Event l'Ovale Blu presenta nuove soluzioni Mild-Hybrid, Plug-In Hybrid e Hybrid

Si è tenuto ieri ad Amsterdam il Go Further Event di Ford, la conferenza che ha permesso all’Ovale Blu di annunciare la nuova strategia dedicata all’elettrificazione della gamma. In arrivo ci sono ben 16 modelli contraddistinti dal badge Ford Hybrid, inclusa la versione Plug-In Hybrid della nuova Kuga e quella dell’Explorer. Ad accompagnarli anche i modelli ibridi di Fiesta, Focus, Tourneo Custom e del nuovo Transit.

Rivoluzionari, tecnologicamente avanzati e con un’ampia gamma di soluzioni elettrificate per soddisfare le diverse esigenze dei consumatori, i nostri nuovi veicoli Ford Hybrid renderanno l’elettrificazione sempre più alla portata dei nostri clienti – ha dichiarato Stuart Rowley, Presidente di Ford of Europe – I modelli presentati oggi rappresentano solo l’inizio dell’attuazione dei nostri piani per sviluppare una gamma completa di veicoli smart, per un mondo smart. Da Fiesta a Transit, ogni nuovo veicolo avrà una versione elettrificata, per adattarsi al meglio alle esigenze e alle disponibilità economiche dei nostri clienti in tutta Europa“.

La nuova Ford Kuga, il primo SUV con motorizzazioni Mild-Hybrid, Plug-In Hybrid e Hybrid

Nuovo design, tre declinazioni – Titanium, ST-Line e Vignale – e e una gamma avanzata di propulsori ibridi. Sono queste le caratteristiche principali della nuova Kuga, il mid-size SUV dell’Ovale Blu.

Kuga è il primo SUV costruito sulla nuova piattaforma C2 globale di Ford, piattaforma che permette di ridurre notevolmente il peso e di ottenere più spazio all’interno. Cambia anche l’estetica, con un design più scolpito e semplificato, una silhoutte più snella e un cofano più lungo.

Il risultato è una vettura più energica e agile con varianti Mild-Hybrid, Plug-In Hybrid e Hybrid. La prima, chiamata EcoBlue Hybrid, utilizza un motore diesel EcoBlue da 2.0 litri e 150 cavalli e impiega uno starter/generator che sostituisce l’alternatore standard per consentire il recupero e lo stoccaggio dell’energia. Questa tecnologia funge anche da motore, un motore che utilizza l’energia accumulata per fornire assistenza alla coppia elettrica del motore durante la guida e la normale accelerazione.

Ford Kuga Plug-In Hybrid invece offre l’autonomia di guida e la libertà di un motore a combustione tradizionale, unito all’efficienza di un propulsore elettrico. La struttura spli-power combina un motore benzina a quattro cilindri Atkinson da 2,5 litri, un motore elettrico ed una batteria agli ioni di litio da 14,44 kWh per produrre 225 CV. È il primo ibrido Plug-In Ford ad offrire una guida in modalità completamente elettrica con un’autonomia superiore ai 50 km, almeno in Europa.

Infine abbiamo la Kuga Hybrid che utilizza un sistema full-hybrid con self-charging che consente l’attivazione di guida in modalità completamente elettrica e abbina ad un motore benzina quello elettrico e l’immancabile batteria agli ioni di litio. Presente anche un cambio autonotico sviluppato direttamente da Ford. Questo modello sarà disponibile nel 2020 con trazione anteriore e Intelligent All-Wheel Drive.

Ford Kuga ST-Line
Ford Kuga ST-Line

Naturalmente non siete obbligati a puntare sull’ibrido. A disposizione avete anche un’ampia gamma di motori benzina e diesel che offrono potenza e alte prestazioni. Tutto nel rispetto dei rigorosi standard Euro 6.

Per la prima volta, a bordo della nuova generazione di Kuga è presente il modem integrato FordPass Connect, trasformando così il SUV in un hotspot per massimo 10 dispositivi. A disposizione anche servizi come il Vehicle Locatore, per trovare il proprio SUV anche nei parcheggi più intricati, Vehicle Status, Door Lock/Unlock, Remote Start e la funzionalità eCall per contattare automaticamente il 112 in caso di incidente.

Immancabili il SYNC 3, accompagnato da un display touchscreen da 8 pollici e dalla compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, mentre è da 12,3 pollici il nuovo quadro strumenti, il primo del segmento ad utilizzare la tecnologia free form che consente un design delle immagini senza interruzioni che va oltre il tradizionale rettangolo. L’audio invece è stato affidato a B&O, sfrutta 10 diffusori e garantisce un’esperienza di ascolto avvolgente.

Tantissimi poi gli ADAS presenti. C’è il Lane Keeping con Blind Spot Assist, il Pre-Collision Assist con Pedestrian e Cyclist Detection, l’Adaptive Cruise Control e lo Speed Sign Recognition. Avete persino l’head-up display, uno dei più offerti in Europa e con luminosità regolabile. Difficoltà a parcheggiare? C’è l’Active Park Assist Upgrade, per manovre completamente automatizzate sia in parallelo che in perpendicolare.

Ford Explorer: arriva il modello Plug-In Hybrid

Ad Amsterdam l’Ovale Blu ha annunciato l’arrivo in Europa dell’Explorer, che sbarcherà nel Vecchio Continente entro la fine dell’anno in versione Plug-In Hybrid. Due gli allestimenti previsti: ST-Line e Platinum. Entrambi equipaggiati da un motore EcoBoost 3.0 V6 in combinazione con un motore elettrico ed un generatore in grado di sprigionare 450 CV e 840 Nm di coppia.

Sono veramente felice dell’arrivo, anche in Europa, dell’Explorer. L’Explorer Plug-In Hybrid è il SUV più versatile mai offerto da Ford in Europa, capace di accogliere comodamente 7 persone, trainare facilmente 2500 kg e garantire 40 km di autonomia in modalità 100% elettrica – ha dichiarato Roelant De Waard, Vice President Marketing Sales and Service, Ford of Europe – Tecnologie, quali il touch-screen da 10,1″ e il Reverse Brake Assist debuttano in Europa per rendere l’Explorer Plug-In Hybrid estremamente appagante e facile da guidare”.

L’Explorer Plug-In Hybrid garantisce l’efficienza e i benefici, in termini di performance, tipici di un motore elettrico, in molte situazioni di guida. Al tempo stesso mantiene l’autonomia di un tradizionale motore a combustione interna. Tutto questo permette inoltre di far fronte alle restrizioni alla circolazione ormai diffuse in molti Paesi, Italia inclusa.

Ma veniamo ai dati tecnici. Alla pratica il motore EcoBoost 3.0 da 350 CV è supportato da un motore elettrico da 100 CV e dalle batterie agli ioni da 13,1 kW, ricaricabili usando l’apposita presa, situata a sinistra, tra la portiera e il parafango. In aggiunta, le batterie vengono ricaricate mentre il veicolo è in movimento, usando la frenata rigenerativa, la tecnologia che cattura l’energia cinetica normalmente dispersa durante le frenate. Il motore elettrico consente all’Explorer di muoversi in modalità 100% elettrica e il conducente può scegliere come sfruttare al meglio le batterie, scegliendo tra le modalità EV Auto, EV Now, EV Later e EV Charge.

A bordo abbiamo poi l’evoluzione della tecnologia All-Wheel Drive che analizza ogni 10 millisecondi gli input provenienti da molteplici sensori, inclusi la velocità del veicolo, la temperatura dell’aria circostante, lo slittamento delle ruote e lo stato del rimorchio, per determinare se una trazione addizionale sia necessaria. La tecnologia Terrain Management System invece consente ai clienti di adattare la loro esperienza di guida ai vari tipi di strada e alle condizioni atmosferiche, attraverso le modalità di guida selezionabili.

Tanti gli ADAS a disposizione. Proprio come Kuga abbiamo l’Active Park Assist Upgrade, il Reverse Brake Assist, il Pre-Collision Assist con Pedestrian e Cyclist Detection e l’Adaptive Cruise Control.

In aggiunta abbiamo il già citato FordPass Connect, il cambio automatico a 10 rapporti, l’audio B&O, un display centrale da 10,1 pollici con SYNC 3 e quello dedicato alla strumentazione da 12,3 pollici.

E il design? L’estetica richiama quella delle generazioni precedenti. Abbiamo i montanti anteriori e posteriori oscurati, la linea del tetto inclinato e uno sbalzo anteriori non troppo pronunciato. I cerchi sono in lega, da 20 pollici, e sono neri per la ST Line e nero opaco per la Platinum. A distinguerle le due versioni anche la griglia anteriore, le barre del tetto, le cuciture con impunture rosse e il volante in pelle presenti sulla ST Line, mentre l’allestimento Platinum si distingue per la finitura satinata della griglia frontale, delle barre e delle cornici delle porte, ma anche per inserti in legno del cruscotto.

La prima immagine di Puma

Al Go Further Event Ford ha svelato anche la prima immagine di Puma, un crossover compatto di ispirazione SUV che fonde un design accattivante e una flessibilità del bagaglio best in class alla tecnologia Mild-Hybrid con batterie agli ioni di litio da 48 volt.

La Puma arriverà negli showroom dell’Ovale Blu a fine anno e sarà prodotta presso lo stabilmento di Craiova, in Romania, a seguito di un investimento di circa 1,5 miliardi di euro a partire dal 2008.

Ma cosa sappiamo per ora? Prima di tutto Form Puma si presenta con linee atletiche e accattivanti, proporzioni da crossover e una capienza del bagagliaio di 465 litri. Il motore sarà da 155 CV con uno starter/generator che consente il recupero e lo stoccaggio dell’energia che solitamente si disperde durane la frenata. Tutto questo accanto ad un EcoBoost 1.0 da 3 cilindri.

Volete saperne di più? Non ci rimane che attendere l’annuncio ufficiale.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker