fbpx
CulturaNews

“A ME GLI OCCHI”: la guida per uno sguardo magnetico anche al mare

Russian volume, laminazione, microblading: Treatwell svela i trattamenti per ciglia e sopracciglia a prova di vacanze

Beauty case leggero o look impeccabile? Questo il dilemma che spesso assale chi, alla vigilia della partenza per un viaggio, si appresta a fare la valigia. Non è detto, però, che praticità e stile debbano escludersi a vicenda, come dimostra la guida “A ME GLI OCCHI” realizzata da Treatwell, il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere, per conciliare una trousse limitata all’essenziale e uno sguardo irresistibile “in vista” delle vacanze.

Sayonara mascara, benvenuto Russian volume

Volumizzante, allungante, incurvante, waterproof. Scegliere il mascara ideale è un’impresa ed è sempre in agguato il rischio di dover portare con sé più di un prodotto per ottenere un effetto adatto ad ogni occasione. Per avere ciglia da cerbiatta anche in vacanza, senza fare affidamento sul rimmel, Treatwell consiglia di agire prima della partenza.

Le extension – che vengono applicate sulle ciglia naturali grazie a una colla semipermanente – permettono di lasciare a casa il mascara senza rimpianti. L’effetto wow dura in media tre settimane e non viene compromesso nemmeno da ripetute vasche in piscina né da lunghi bagni in mare. Il rimmel waterproof sarà un lontano ricordo. Seppur in voga da alcuni anni, la popolarità di questo trattamento non conosce battute d’arresto. Solo in Italia Treatwell ha rilevato una crescita di prenotazioni pari addirittura al 114% su base annua*.

In termini di extension, la tecnica più cool del momento è il Russian volume, le cui prenotazioni in Europa nei primi sei mesi del 2019 sono cresciute esponenzialmente. Hanno toccato la cifra record di +519% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In questo caso l’effetto è “pluridimensionale”, poiché le fibre sintetiche impiegate sono di varie lunghezze e vengono applicate in diverse direzioni per un look a prova di selfie #nomakeup.

Laminazione e trattamenti alla cheratina per ciglia da cerbiatta

Per lasciarsi alle spalle il piegaciglia si può ricorrere alla laminazione, un metodo innovativo che consiste nel curvare, tingere e ristrutturare le ciglia naturali. Queste vengono avvolte attorno a bigodini in spugna, silicone o metallo in miniatura, la cui circonferenza definirà la curvatura più o meno stretta del risultato finale.

A seguire, l’estetista applica una lozione per la “permanente” che, dopo il periodo di posa, viene rimossa per lasciare spazio a una crema idratante e a concentrati ristrutturanti e rinforzanti. In Italia il prezzo da pagare per avere per settimane ciglia da Bambi è in media di 50 euro.

Anche i trattamenti ristrutturanti alla cheratina sono un prezioso alleato per incurvare alla perfezione le ciglia, su cui viene lasciata in posa per una decina di minuti un’apposita maschera proteica, il cui effetto rinforzante e incurvante viene poi “sigillato” da un siero ad hoc.

Effetto panda scongiurato con il mascara e il trucco infracigliare semipermanenti

Chi non se la sente proprio di rinunciare del tutto al mascara, può optare per la versione semipermanente che, a fronte di un’applicazione che richiede solo mezz’ora, arriva a durare anche tre o quattro settimane. Le ciglia superiori vengono trattate con un primer, incurvate e colorate con una pasta nera, stesa con un’apposita spazzola. Arma segreta di chi teme i grumi del rimmel tradizionale, il mascara semipermanente regala subito uno sguardo più intenso. Se si desidera caricare il trucco occhi con una matita o un ombretto, è importante avere l’accortezza di rimuovere poi il make-up aggiuntivo. Meglio con l’acqua micellare invece che con un prodotto bifasico o a base oleosa.

In generale, in Italia le sedute per l’applicazione di make-up semipermanente sono aumentate del 32% nel 2019, con conseguente riduzione degli sprechi e della quantità di plastica prodotta. Ad esempio, Treatwell ha calcolato che i trattamenti ciglia prenotati nei saloni europei nel corso di tutto il 2018 hanno permesso di “risparmiare” ben 74.328 tubetti di mascara.

L’alleato delle eyeliner-dipendenti che in spiaggia vogliono scongiurare l’effetto panda è il trucco semipermanente infracigliare. Si tratta di un procedimento indolore di dermopigmentazione, idealmente suddiviso in due sedute di un paio d’ore ciascuna. Con una speciale “penna” dotata di una minuscola lama monouso, il make-up artist stende un pigmento bioassorbibile sotto la cute disegnando una linea sottilissima. Una volta concluso il processo di cicatrizzazione, si potrà sfoggiare un cat-eye da invidia anche sotto l’ombrellone.

occhi

Sopracciglia a prova di spiaggia: dalla tinta al microblading, passando per il threading

Chi è solito intensificare lo sguardo con la matita per sopracciglia prima di partire per le vacanze può prendere in considerazione la tinta, capace di valorizzare il colore naturale e rendere più armonioso il viso. La chicca è la possibilità di applicarla anche sulle ciglia, per scurire quelle biondissime. La passione degli italiani per la tinta di ciglia e sopracciglia doppia abbondantemente la media europea. Nel Belpaese, infatti, le prenotazioni di questi trattamenti nel 2019 sono aumentate addirittura del 151% su base annua. Mentre nel resto del Vecchio Continente ci si è fermati a un +70%.

In salone è possibile optare anche per la colorazione con l’henné (o henna) oppure per la schiaritura, magari per abbinare il colore delle sopracciglia a quello dei capelli.

Per uno sguardo definito e sopracciglia perfettamente in ordine anche in spiaggia, nella beauty routine pre-partenza non può mancare all’appello il microblading, che in Europa tra gennaio e luglio ha visto crescere le prenotazioni dell’85% rispetto allo scorso anno. Questa tecnica di trucco semipermanente consente di disegnare uno a uno i peli, grazie a una serie di micro-aghi imbevuti di pigmento. Regala un effetto super naturale che può durare anche da uno a tre anni, a seconda della tipologia di pelle.

Definire o ritoccare la forma delle sopracciglia

Infine, per lasciare a casa a cuor leggero la pinzetta, prima di partire Treatwell suggerisce di prenotare un dall’estetista per definire la forma delle sopracciglia. Non mancano le tecniche tra cui scegliere: alla classica ceretta – che ha l’innegabile vantaggio di rimuovere i peli in un vero “battito di ciglia”, facendoli ricrescere più sottili e deboli – si accostano metodi come il threading, che sostituisce la celebre spatolina con un filo di cotone capace di rimuovere anche i peli più sottili.

Questa tecnica (+64% in Europa nel 2019) risulta più delicata della ceretta poiché la pelle non è soggetta alla tensione dello strappo. E’ particolarmente indicata per chi ha una cute iper sensibile, ma richiede di trascorrere in salone un tempo maggiore. In Italia la differenza di prezzo per questi due metodi di depilazione è sottile: poco più di 17 euro per il threading e circa 20 euro per la ceretta.

“Treatwell è l’alleato numero uno per chi, in qualunque momento dell’anno, anche sotto l’ombrellone, non vuole rinunciare a sentirsi al top. Per permettere ai nostri utenti di godersi senza stress le ferie, il nostro servizio di prenotazione non va in vacanza. Rimane disponibile ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette, anche per appuntamenti last minute. Con l’app di Treatwell il trattamento e il salone che fa per ciascuno di loro è sempre a portata di click, anche in piena estate” commenta Chiara Cassani, Marketing Manager Italy di Treatwell.

Tags

Roberta Catania

Da sempre grande lettrice di libri e fumetti, amante della tecnologia, del cinema e delle serie TV. Nella vita di tutti i giorni mi divido tra il Diritto, la Psicologia e la Criminologia.Personaggio preferito: Barbara Gordon - Citazione preferita "I promise loyalty. I promise secrecy and I promise courage" - Oracle
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker