fbpx
AttualitàCulturaNewsTech

Clienti Amazon perseguitati dai venditori per aver lasciato recensioni negative

Un rapporto evidenzia come alcuni venditori di Amazon perseguitano incessantemente i clienti per cancellare le recensioni negative

I venditori di Amazon sono stati beccati ad offrire tangenti e a perseguitare i clienti che lasciano recensioni negative sui loro prodotti. Scopriamo insieme i dettagli.

I venditori di Amazon, tra tangenti e recensioni negative

Amazon Prime Day 2021

Amazon è ancora noto per le recensioni false e le valutazioni gonfiate dei prodotti. L’azienda ha cercato di ripulire il suo sistema ma non è riuscita ad ottenere il risultato che sperava. Un nuovo rapporto del Wall Street Journal evidenzia come lasciare recensioni autentiche su Amazon si è tradotto in molestie per molti clienti.

Citando esempi di più acquirenti di Amazon, le ultime scoperte del WSJ mostrano che i venditori di Amazon hanno ben pensato di corrompere i clienti e anche di perseguitarli incessantemente per togliere le recensioni negative. I venditori che spediscono prodotti attraverso Amazon non dovrebbero contattare direttamente i clienti ma questo è esattamente quello che è successo con diverse persone.

Quando Katherine Scott, residente a New York, ha acquistato un flacone di olio spray da un terzo venditore Amazon, lo ha fatto sulla base di circa 1.000 buone recensioni e valutazioni a 4,5 stelle. Tuttavia, i prodotti da 10 dollari non hanno funzionato come pubblicizzato. Una settimana dopo aver lasciato una recensione negativa su Amazon, ha ricevuto un’e-mail dal servizio clienti dell’azienda che produce l’olio spray che le offriva un rimborso completo e le chiedeva di prendere in considerazione la rimozione della sua recensione negativa su Amazon.

“Se non riceviamo una risposta, supporremo che lei non l’abbia vista e continueremo a inviare e-mail”, ha concluso il messaggio.

L’azienda non si è fermata lì. Quando la Scott ha chiesto un rimborso ma ha rifiutato di eliminare la recensione, un altro rappresentante l’ha contattata e ha rifiutato la sua richiesta: “Una cattiva recensione è un colpo fatale per noi”, si legge nella mail. “Potreste aiutarci a cancellare la recensione? Se può, vogliamo rimborsarla di 20 dollari per esprimere la nostra gratitudine”.

Alla fine, Scott ha ricevuto molteplici altri appelli da parte dell’azienda. Ha contattato Amazon per quanto riguarda le e-mail fastidiose ma dopo aver fatto diverse promesse di esaminare la questione, l’azienda non le ha risposto.

Il rapporto del WSJ evidenzia diversi altri incidenti in cui i clienti sono stati perseguitati dai venditori di Amazon e hanno offerto più del doppio dei loro soldi indietro per cancellare le recensioni negative.

Qual è il vero problema?

Il problema più grande di questa pratica è che i venditori di Amazon non dovrebbero contattare i clienti al di fuori della piattaforma. I venditori terzi non dovrebbero nemmeno avere accesso agli indirizzi e-mail dei clienti, come da politica di Amazon. I venditori che spediscono gli ordini da soli hanno accesso ai nomi e agli indirizzi postali dei clienti. Per quanto riguarda gli ordini evasi da Amazon, i dati dei clienti dovrebbero essere nascosti ai venditori e ai marchi.

“Non condividiamo gli indirizzi e-mail dei clienti con venditori terzi”, ha detto un portavoce di Amazon al WSJ. Tuttavia, la pubblicazione sottolinea che ci sono molti modi in cui i venditori riescono ad estrarre i dati dei clienti lontano dallo sguardo vigile di Amazon.

Il rapporto cita una società che offre servizi di estrazione di e-mail per i venditori di Amazon e un’altra che raccoglie gli indirizzi e-mail dalle recensioni di Amazon per un massimo di 60 dollari al pezzo.

Nel caso di Scott, l’annuncio su Amazon per l’olio spray è rimasto online con tutte le recensioni positive per molto tempo dopo le sue lamentele. Infatti, Amazon ha rimosso il marchio e il venditore solo dopo che il WSJ ha contattato l’azienda e ha esposto il problema.

Come ci si può proteggere?

Probabilmente potreste non avere il controllo completo su come i venditori accedono alle vostre informazioni di contatto su Amazon. Tuttavia potete provare alcune cose per evitare problemi simili dopo aver lasciato recensioni negative di prodotti.

Per esempio, il WSJ raccomanda di non usare il vostro vero nome quando lasciate una recensione su Amazon. Potete andare su:

  • Il tuo account > Preferenze per gli ordini e gli acquisti > Il tuo profilo Amazon per cambiare il nome pubblico e il modo in cui appare sulle recensioni di Amazon.

Dovreste anche salvare tutte le comunicazioni che ricevete dai venditori di Amazon via e-mail o messaggi in modo da poterle inoltrare all’assistenza clienti.

Se i venditori non smettono di tormentarvi e di riempire la vostra casella di posta con richieste di rimuovere le recensioni negative, potete bloccare i loro indirizzi e-mail. La maggior parte dei servizi di posta elettronica offre agli utenti la possibilità di bloccare i mittenti.

Source
Android Authority

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button