fbpx
LifestyleNewsTech

Apple Pay Later: prima comprate, poi pagate

Apple Pay consentirà agli utenti di pagare a rate, con o senza interessi

In questi giorni Apple sta lavorando ad un nuovo servizio che permetterà ai consumatori di pagare a rate qualunque acquisto Apple Pay. Così facendo, la compagnia di Cupertino si mette definitivamente in competizione con i servizi “comprate ora, pagate dopo” di Affirm e PayPal. Il servizio, che pare avrà il nome di Apple Pay Later, sfrutterà la partnership di Goldman Sachs, che fungerà da vero supporto per i prestiti necessari alle offerte rateali.

Apple Pay Later, il nuovo servizio di pagamento a rate

Per competere al meglio con i colossi del settore, anche Apple ha deciso di lanciare il suo servizio di “comprate ora, pagate dopo”. L’obiettivo, chiaramente, è quello di convincere quanti più utenti possibile ad utilizzare il proprio iPhone per le transazioni, andando così a sostituirlo alle più tradizionali carte di credito. Al di là di questo, c’è anche da considerare che la compagnia di Cupertino riceve una percentuale sulle transazioni effettuate con Apple Pay, il che porterebbe oltre 50 miliardi di dollari di entrate aggiuntive ogni anno. Una bella scommessa per Apple, nulla da dire.

Apple Pay Later
Credits: Apple

Ma come funzionerà davvero Apple Pay Later? A quanto pare, quando un utente effettua un acquisto utilizzando il servizio sul proprio iPhone può scegliere se pagarlo a rate. In questo caso, le opzioni sono due: “Apple Pay in 4“, ossia 4 rate senza interessi con pagamenti effettuati ogni due settimane, o “Apple Pay Rate Mensili“, ossia pagamenti a rate a lungo termine e con interessi annessi. Inoltre, se scegliete di effettuare un acquisto con Apple Pay Later, potete scegliere la carta di credito con cui effettuare i pagamenti nel tempo prescelto. Un servizio quanto mai utile, che pare sarà disponibile sia per gli acquisti online che per quelli nei negozi fisici.

Al momento, però, non si hanno informazioni sui tassi di interesse che Apple prevede di addebitare per le rate mensili. Affirm, ad esempio, addebita fino al 30%, mentre altre compagnie ancora meno. Ma questo non basta certo per ipotizzare come si comporterà la compagnia di Cupertino in questo senso. Quello che sappiamo, invece, è che gli utenti che sono intenzionati ad usare Apple Pay Later dovranno inviare in approvazione una richiesta attraverso l’App Wallet del proprio iPhone. E poi, per accedere al programma dovranno inviare una copia della propria carta d’identità digitale. Infine, il servizio offre anche la possibilità di concludere la rateizzazione saldando l’intero importo di acquisto.

Per ora, però, è ancora in fase di sviluppo, per cui non possiamo davvero sapere se tutte queste funzionalità saranno rese disponibili o meno. Una cosa è certa, invece: Apple si sta lanciando alla conquista di un altro settore. Ci riuscirà?

Novità Apple iPhone 12 (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Offerta
Apple iPhone 11 (64GB) - nero
  • Come parte dei nostri sforzi per raggiungere i nostri obiettivi ambientali, iPhone 11 non include più un alimentatore o...
  • Display Liquid Retina HD da 6,1" (LCD)
  • Resistente alla polvere e all’acqua (2 metri fino a 30 minuti, IP68)

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button