fbpx
Moneyfarm-calciomercato-Tech-Princess

Moneyfarm scende in campo per analizzare i colpi migliori del calciomercato
Il modello è stato sviluppato con alcune delle metodologie e tecnologie che la società utilizza per la valutazione degli asset finanziari


In attesa del campionato, gli italiani passano la maggior parte del tempo a parlare di un argomento particolare: il calciomercato. Gli spettatori, i fan, attendono tutti con ansia di sapere quali siano i colpi delle più importanti società italiane ed europee. La domanda che sorge spontanea però è questa: esiste un metodo scientifico per valutare un acquisto o una cessione?

Per rispondere a questa domanda c’è Moneyfarm, la società di gestione del risparmio con approccio digitale.

Il calciomercato spiegato da Moneyfarm

La società ha creato il Moneyfarm Score, un algoritmo di valutazione sviluppato esaminando circa 100 colpi di mercato della scorsa estate su cui si è costruito, in base alle statistiche dei giocatori a giugno 2019, un modello predittivo del valore del calciatore.

In quanto consulenti finanziari, in Moneyfarm sono abituati a utilizzare numeri e algoritmi. Quindi, perché non usare le stesse logiche per gli acquisti del calciomercato? In questo modo è nata l’idea.

Si tratta di un esperimento che vuole offrire ai tifosi una lettura più scientifica sugli acquisti della propria squadra del cuore, provando a fare luce su alcuni degli aspetti finanziari ed economici legati al calciomercato. Scopriamo come funziona il Moneyfarm Score.

Il Moneyfarm Score viene elaborato tramite un modello sviluppato grazie ad alcune delle metodologie e tecnologie che Moneyfarm è solita usare per la gestione degli asset finanziari. Il punteggio mira a offrire una valutazione relativa del colpo di mercato.

Ad esempio: se prendo un giocatore parametro 0, lo score sarà nettamente più alto che prendendo lo stesso giocatore pagato 30 milioni. Così un giocatore di buon livello comprato a molto poco potrebbe ottenere lo score più alto di un top player pagato a pieno prezzo.

In questo modo si costruisce il punteggio attraverso la valutazione di alcuni dati statistici dei calciatori e modelli di regressione, stimando così il fair value del calciatore. Questo valore viene poi parametrato al costo dello stipendio e al costo del cartellino così da ottenere il punteggio.

Moneyfarm ha quindi applicato al calcio le stesse modalità con cui opera per valutare i migliori asset finanziari da inserire nel portafoglio dei propri clienti. Interessante, no?


Veronica Ronnie Lorenzini
Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.