NewsTech

Chat: la rivoluzione della messaggistica secondo Google

Attraverso un report esclusivo, The Verge ci comunica che Google sta per lanciare la sua nuova tecnologia legata alla messaggistica mobile (e non solo). Risponde al nome di Chat e non si tratta propriamente di un servizio o di un'app, quanto piuttosto di un insieme di funzioni basate sul protocollo RCS – acronimo che sta per Rich Communication Services.

Chat approderà su tutti i dispositivi Android, dove verrà integrato nell'app Messaggi. Numerose sono le società che supporteranno il nuovo sistema al lancio, prime fra tutti Samsung e LG, che integreranno il protocollo RCS nelle loro app native.

Da Google arriva il successore degli SMS

Il colosso di Mountain View starebbe lavorando sul protocollo RCS da un po' di tempo ormai, al punto da integrare questa promettente tecnologia in Allo, servizio che, purtroppo, non ha mai riscontrato particolare successo sul mercato mobile. Ed è anche per quest'ultimo motivo che Google avrebbe messo in pausa lo sviluppo della sua ultima app di instant messaging, per concentrarsi sulla realizzazione di Chat.

Optando per un naming chiaramente indirizzato al pubblico di massa, la futura tecnologia della Grande G sarà integrata nell'attuale app Messaggi presente sui dispositivi Android e sfrutterà la rete dati per la creazione di chat di gruppo, per la condivisione di messaggi di testo e di contenuti multimediali – foto, video, GIF, sticker e chi più ne ha più ne metta.

Il suo corretto funzionamento, tuttavia, dipendere grosso modo dai carrier telefonici, che dovranno quindi supportare Chat. Quest'ultimo graverà infatti sul nostro piano dati – parliamo di una manciata di KB – e non sugli SMS che potremo inviare. Tuttavia, se l'utente a cui invieremo il messaggio Chat non potrà usufruire di tale tecnologia – come nel caso degli user iOS – il messaggio verrà ricevuto come un comune SMS.

C'è da sottolineare, comunque, che Chat non supporterà la stessa crittografia end-to-end che può vantare il già citato iMessage sui dispositivi Apple. Chi desidererà una maggiore sicurezza dovrà quindi optare per app di terze parti come Signal o Telegram.

Non solo mobile, ma potremo accedere alle funzionalità di Chat anche da computer. Microsoft infatti supporterà la tecnologia RCS, consentendo agli utenti Windows di usufruire dei servizi di Google per lo scambio di messaggi tra i differenti dispositivi.

Tra i carrier telefonici che supporteranno Chat, e dunque il protocollo RCS, ci saranno anche Vodafone e TIM, giusto per citarne un paio.

Tags

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker