fbpx
NewsTech

Diventare investitori: Vivid Money propone corsi

Diventare investitori consapevoli è sempre più semplice, eppure, secondo la classifica OCSE 2020 sull’alfabetizzazione finanziaria, l’Italia è penultima su 26 paesi. Per questo motivo Vivid Money ha deciso di introdurre una nuova funzione in-app con corsi e quiz.

Diventare investitori consapevoli grazie a Vivid Money

A pochissimi mesi dal lancio sul mercato italiano, Vivid Money si sta imponendo come una piattaforma assolutamente solida per quel che riguarda la gestione delle finanze personali. Tra le tante novità proposte dall’app, troviamo la presenza di corsi per aumentare la consapevolezza finanziara degli utenti in merito agli investimenti. L’iniziativa è partita con cinque semplici lezioni, che spieghino come valutare i rischi di ogni manovra economica. Lo scopo è quello di rendere gli utenti autonomi e consapevoli nella valutazione degli investimenti. Al termine di ogni lezione gli iscritti potranno svolgere un breve quiz, che fungerà da test in merito alle competenze acquisite. Il grande vantaggio di questi corsi risiede nel fatto che essi risultano estremamente intuitivi. Vivid Money aggiungerà ogni mese nuove lezioni, così che tutti gli iscritti possano, potenzialmente, diventare investitori.

Cominciare ad investire senza troppi rischi

Per incentivare l’avvicinamento al mondo degli investimenti, Vivid Money propone ulteriori condizioni bonus per i nuovi iscritti. I nuovi clienti che aprono un conto ricevono, infatti, un bonus in azioni (fino a 100 euro), che verrà accreditato nella pocket Ricompense in Azioni. Il bonus può essere convertito in cash dopo aver effettuato investimenti per almeno 100 euro nei 90 giorni successivi.

Ad aggiungersi a questo bonus di benvenuto, vi è il fatto che l’offerta sulla piattaforma Vivid Money continua a crescere esponenzialmente. Nei prossimi giorni raddoppieranno le azioni acquistabili nell’apposita sezione dedicata agli investimenti, con l’aggiunta di circa 1.000 nuovi titoli. Tra questi troviamo nomi popolari come la holding di Warren Buffett, Berkshire Hathaway, e le italiane Ferrari ed Eni. Inoltre, grazie ad una selezione di ETF, sarà possibile investire su diversi comparti, senza dover scegliere una specifica azienda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button