fbpx
editoria e pdocast i vantaggi

Editoria e Podcast: un’accoppiata da non sottovalutare


Ad un mese dal Report Italia 2019, il primo report di dati e analisi sul mondo dei podcast in Italia, la piattaforma Voxnest propone una riflessione sui possibili vantaggi dell’accoppiata podcast-editoria. 

Tonia Maffeo, Head of Marketing di Voxnest, ha dichiarato: “In questo momento in Italia la ‘podcast industry’ sta letteralmente esplodendo, per cui tutto quello che ruota attorno ai podcast si sta muovendo alla velocità della luce. Esistono realtà che hanno già lanciato dei prodotti molto interessanti, altre che si stanno affacciando adesso e che vanno accompagnate in tutte le fasi del processo, dall’ideazione alla monetizzazione di un podcast, ed è proprio questo il nostro lavoro. Ci piace supportare lo sviluppo dei progetti dei nostri clienti per renderli protagonisti di quella che, qui in Italia, è a tutti gli effetti una vera e propria ‘podcast revolution’.”

L’accoppiata Editoria e Podcast

Negli Stati Uniti, ormai, non c’è editore che non proponga ai propri lettori/ascoltatori contenuti audio on-demand. Nella patria genitrice dell’ecosistema podcast, piccoli, medi e grandi editori hanno captato da tempo le possibilità di contenuto ed economiche di questo strumento di comunicazione. Giusto pochi anni fa The New York Times, ha lanciato qualche anno fa The Daily, il podcast di notizie giornaliere, ancora oggi tra i più ascoltati.

In Italia, questo fortunato binomio sta iniziando a prendere piede. La capacità attrattiva e coinvolgente dello strumento, unita ad una sempre crescente produzione di contenuti di qualità, lo stanno rendendo un potente canale dalle mille possibilità ancora tutte da esplorare, per editori ed inserzionisti. Alcuni editori italiani infatti, considerano il podcast un prodotto editoriale a tutti gli effetti in grado di catturare nuovi abbonati, fidelizzare i lettori e creare nuovi canali pubblicitari.

Gli esempi italiani

  • Condé Nast Italia ha scelto il podcast come nuovo canale per raccontare i contenuti di Vogue Italia, Wired, Vanity Fair. Dopo la miniserie sulle smart cities, Wired Future, la testata di innovazione ha lanciato due podcast sulla cultura pop, Wired Play e RetroWired
  • Vanity Fair ha esordito in contemporanea con podcast dedicati all’entertainment e al lifestyle, che spaziano dal cinema e serie TV ai manuali di self help, dall’attualità a Segreti Reali, primo podcast italiano sulla Royal Family
  • Vogue Italia ha raccontato le storie dei protagonisti del fashion system di oggi e di ieri, attraverso racconti d’autore come le vite dei grandi couturier, le origini delle più celebri maison, eventi e invenzioni che hanno cambiato la storia del costume e molto altro
  • Focus Storia, propone in podcast ogni settimana un tema storico o l’approfondimento di un fatto di attualità in ottica storica. Il tutto con l’aiuto di storici, giornalisti ed esperti
  • Forbes Italia ha lanciato due podcast dal taglio digital, Forbes 0.0 sui cambiamenti della business community e Forbes The Fool su sicurezza informatica e web reputation
  • ANSA, propone invece “ANSA Voice” nelle sue 4 edizioni, ANSA Voice Daily, appuntamento quotidiano con le notizie più importanti della giornata, ANSA Voice Magazine, le rubriche come “Big Little News” del Direttore Luigi Contu, ANSA Voice Stories, l’edizione settimanale con le storie, le inchieste e le curiosità e ANSA Voice Forum, gli incontri e le interviste della redazione con i protagonisti dell’attualità

Con i podcast si possono proporre contenuti del tutto nuovi ai propri lettori, contenuti che vengono vissuti come valore aggiunto alla proposta dell’editoria.

Il Podcast di TechPrincess

Sapevate che anche TechPrincess.it ha un proprio Podcast? Si chiama Fjona Cakalli Talks e vuole dare spazio a tutte quelle donne normali ma che grazie ai propri superpoteri, sono state capaci di abbattere il muro della quotidianitià creando qualcosa di proprio, raggiungendo obiettivi per i quali spesso si sono sentite dire “lascia perdere, non fa per te“.


Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.