fbpx
Cultura

Favij è scomparso dai social per aiutare i Neet

Favij – content creator e youtuber con oltre 6 milioni di iscritti – svela ai suoi follower il motivo della sua assenza da YouTube e dai social: attirare l’attenzione sui giovani che non studiano e non lavorano, i cosiddetti Neet (Not in Education, Employment or Training).

A chi si sente “invisibile” nella società, è dedicata LV8 (si legge Level8), la nuova app di Fondazione Vodafone Italia per coinvolgerli in percorsi di formazione digitale attraverso l’esperienza del videogioco che consente di acquisire competenze certificate per tornare ad avere un ruolo attivo in società.

Il 3 giugno lo youtuber ha pubblicato sul suo canale un video dal titolo “Sono diventato INVISIBILE” in cui afferma – voce fuori campo sull’immagine di una sedia vuota – di essere diventato invisibile senza nemmeno accorgersene.

La testimonianza di Favij a riguardo

Con un post su Instagram il 17 giugno un primo disvelamento: “In questi giorni mi avete chiesto in tanti perché sono sparito. L’ho fatto per raccontarvi che a molte persone spesso capita di sentirsi invisibili o di non vedere un percorso per il futuro. Per dire proprio a queste persone che non sono sole, che è una sensazione diffusa più di quanto pensiamo. Per questo vi parlerò di una nuova opportunità: si tratta di un gioco, e si chiama LV8. Nessuno di noi è meno di chiunque altro, anzi abbiamo tutti tanto potenziale da sfruttare” scrive il gamer dando appuntamento alla live sul suo profilo Instagram andata in onda il 18 giugno insieme a Giorgio “Pow3r” Calandrelli, e-sport pro player.

Durante l’appuntamento social è stato descritto il funzionamento di LV8 e le opportunità che si aprono ai giocatori al termine del percorso di gioco: al livello 8 sono proposti test di autovalutazione per dare ai ragazzi la possibilità di comprendere le proprie potenzialità, come quelli offerti da Vodafone Future Job Finder www.futurejobfinder.com, che apre ai giovani una porta d’accesso a nuove competenze e opportunità di lavoro nella digital economy, oppure da Knackapp, piattaforma che combina la scienza cognitiva, il gioco e l’Intelligenza Artificiale per liberare il potenziale dei giovani partecipanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button