fbpx
Mobile

Apple vuole realizzare iPhone interamente con materiali riciclati

Apple sta facendo del suo meglio per essere un’azienda ecologica. Riduce le emissioni nell’aria, utilizza attivamente energia rinnovabile e utilizza materiali riciclati. 

Lo ha annunciato Tim Cook, CEO di Apple al vertice VivaTech 2021. Ha affemato che in futuro rinunceranno al consumo di risorse territoriali e dipenderanno da “risorse rinnovabili”. La sfida ora è aumentare la consapevolezza delle persone sulla neutralità del carbonio, sperare di raggiungere la neutralità del carbonio lungo l’intera catena di produzione fino al consumatore finale, e raggiungere l’obiettivo prefissato entro il 2030.

Apple ha già qualcosa di cui vantarsi nel ridurre al minimo i danni ambientali. Ad esempio, il 40% dell’alluminio utilizzato nella produzione di Mac viene riciclato; così come il 98% delle terre rare della serie iPhone 12 . Come parte della sua preoccupazione per l’ambiente e per ridurre la sua impronta di carbonio, l’azienda ha rimosso il caricabatterie dalla consegna degli smartphone.

L’assemblatore di iPhone di Apple dichiara che la situazione di fornitura di componenti elettronici sta peggiorando

Hon Hai Precision Industry Co. (Foxconn), il più grande produttore mondiale di elettronica a contratto e il principale partner di assemblaggio di iPhone di Apple, ha avvertito che la crisi globale dell’offerta di elettronica che ha colpito l’elettronica di consumo e le industrie automobilistiche peggiorerà questo trimestre.

Nel primo trimestre l’azienda è riuscita a far fronte all’impatto della carenza di componenti e ha conseguito margini di profitto superiori alle attese.

“La carenza di componenti nel secondo trimestre sarà più grave che nel primo trimestre;” ha affermato il presidente Young Liu durante una teleconferenza. Ha inoltre ribadito un precedente avvertimento che il deficit potrebbe persistere fino al secondo trimestre del 2022; e che il suo impatto sull’attività dell’azienda non supererà il 10%.

Jung Liu ha dichiarato il mese scorso che la carenza di componenti è peggiorata dalla fine di marzo; con tempi di consegna per alcuni componenti ora a 52 settimane. Ha aggiunto che la società rimane impegnata a raggiungere un margine del 7% quest’anno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button