fbpx

Gamerome 2018, ecco cosa c’è da sapere sulla terza edizione


Gamerome giunge alla sua terza edizione, in occasione della quale presenterà un programma ricco di iniziative, talk e incontri dedicati ai professionisti del settore.

Parliamo di Rome Developers Conference, evento internazionale dedicato a tutti gli sviluppatori, investitori, responsabili decisionali e studenti, che potranno così entrare in contatto con gli ultimi prodotti dell’industria. Presenzieranno i più grandi publisher europei, che coglieranno tale occasione per valutare le creazioni dei team indipendenti per eventuali pubblicazioni. Gl indie potranno presentarsi al pubblico, gareggiare per i Gamerome Showcase Awards e partecipare a contest quali IndiePrize.

Scopriamo insieme tutte le novità previste dalla manifestazione romana.

Gamerome 2018: il programma dell’evento

L’evento sarà inaugurato mercoledì 21 novembre alle ore 9.30 presso il Link Campus University, quando si terrà (fino alle 14.30) il seminario formativo ad accesso libero ‘Gaming e gamification’, ideato in collaborazione con il Goethe-Institut e l’organizzazione non-profit Alternative Europee.

Si proseguirà alle 15.30 con la tavola rotonda ‘Fueling Game Industry with Culture’, con Marco Accordi Rickards, Direttore Generale di Fondazione VIGAMUS, Carlo Maria Medaglia, Pro Rettore alla Ricerca di Link Campus University, Andreas Lange, Presidente di EFGAMP (European Federation of Game Archives, Museums and Preservation Projects), Hiromi Ishikawa, Direttore di VANTAN Inc. (Tokyo), Frank Sliwka, CEO di International Business Media e COO di ESL Asia, Micaela Romanini, Direttrice di Gamerome, Vice Direttrice di Fondazione VIGAMUS e Fondatrice di Women in Games Italia.

Durante la stessa giornata, a partire dalle ore 15.00, si terrà anche il Playtest del progetto Labourgames, finanziato dal programma europeo Creative Europe; attraverso l’uso intelligente dei principi del gioco, il progetto mira a facilitare gli effetti dell’apprendimento, il processo decisionale e la motivazione nel mondo del lavoro.

Il 22 e il 23 novembre sono previsti gli appuntamenti presso il Centro Congressi Auditorium Aurelia di Roma. Parliamo di seminari, dibattiti e conferenze in cui si esploreranno i diversi punti di vista del mercato globale videoludico: parteciperanno speaker internazionali provenienti sia dall’industria indie sia da quella tripla-A, che si focalizzeranno sulle tematiche legate ad arte, tecnologia, sviluppo del business e nuovi trend, quali diversity e pari opportunità, IA, eSport e blockchain.

david cage gamerome 2018

Sempre giovedì 22 novembre, i partecipanti potranno assistere al keynote di David Cage, fondatore dello studio Quantic Dream e visionario game designer. Cage ci parlerà della narrazione interattiva, in riferimento all’ultima opera realizzata dalla sua software house, tale Detroit: Become Human. Venerdì 23 si svolgerà invece il mentoring speciale dei team indipendenti con Tomonobu Itagaki, altro celebre autore di videogiochi, noto per aver dato i natali a serie quali Dead or Alive e Ninja Gaiden.

“Gamerome è un’occasione di confronto e di analisi sul settore digital entertainment ma, soprattutto, un’opportunità importante e globale di visibilità per giovani talenti; mentre il mercato europeo dei videogiochi raggiunge 1,8 miliardi di dollari nel 2017, investire nel capitale umano è fondamentale”, ha dichiarato Marco Accordi Rickards, Direttore Generale di Fondazione VIGAMUS.

Accordi Rickhards ha poi aggiunto: “Secondo la società di analisi Newzoo, l’Italia riflette la situazione molto positiva del segmento europeo, mediorientale e africano che arriverà a generare 28,7 milioni di dollari nel 2018, con una crescita del +8.8% l’anno.

Considerando che oltre 1.000 persone sono impiegate attualmente nell’industria italiana dei videogiochi, con una media di età di 33 anni (fonte: AESVI), riteniamo cruciale realizzare eventi locali ma di portata internazionale che offrano agli addetti ai lavori e ai giovani studenti che vogliono investire il proprio futuro nel settore l’occasione di aggiornarsi e stabilire rapporti professionali, con possibilità di business e nuovi progetti”.

Networking e pari opportunità

Grazie al sistema Pitch & Match, Gamerome offrirà opportunità di networking, mentoring, consigli e publishing a tutti i possessori dei Pass Business e Conference.

Tutti i visitatori potranno organizzare riunioni con sviluppatori, investitori, mentir e publisher, oltre a poter conoscere le personalità più note dell’industria videoludica. Tra le aziende e le istituzioni presenti troveremo Epic Games, la Commissione Europea, Crytek, Square Enix, Intel, Bandai Namco Entertainment Europe, Nintendo of Europe, Techland e Dreamhack.

Grande attenzione è dedicata al tema delle pari opportunità, visto il forte legame che collega Gamerome a Women in Games, organizzazione non-profit attiva in tutta Italia con lo scopo di migliorare la diversity nell’industria italiana. Ce ne parla Micaela Romanini, Event Director di Gamerome e Vice Direttrice di Fondazione VIGAMUS, che ha dichiarato:

“Nostro obiettivo è duplicare il numero delle professioniste nel campo nei prossimi 10 anni. WIG Italy cura quattro attività fondamentali: promuovere la visibilità delle professioniste della game industry, informare le ragazze e le studentesse delle opportunità professionali offerte dall’industria dei videogiochi, costruire e potenziare le possibilità di networking, ampliare la conoscenza delle persone che agiscono nell’area della diversità di genere.

È una sfida importante che non ha mai smesso di entusiasmarci nonostante ci sia ancora molto da lavorare per superare pregiudizi e preconcetti esistenti”.

Gamerome 2018: tutti gli speaker dell’evento

  • Fabian Ahmadi, Co-founder & COO, CoreX
  • Or Briga, Co-Founder & CEO, NOVOS
  • Łukasz Chmielewski, Senior Quest & Level Designer, Techland
  • Luca Dalcò, Founder – CEO – Art Director, LKA.it
  • Chris Darril, Founder & Creative Director, Darrils Arts
  • Rachel Doimo, Art Director, Square Enix
  • Teddy Florea, Director of Business Development, Nordic Game Resources AB
  • Florian Fusslin, Audio Director, Crytek
  • Kay Gruenwoldt, Game Refinery
  • Milena Koljensic, Field Marketing Manager, EPIC Games
  • Stefan Lampinen, CEO, Game Advisor
  • David Logan, Composer, Head of Studio V
  • Angela Paoletti, Managing Director & Owner, Local Transit
  • Marco Rizzotti, Character Artist, King
  • Morten Rongaard, CEO, Reality Game Group
  • Pontus Rundqvist, Business Intelligence and Operations Manager, DreamHack
  • Frank Sliwka, COO Asia, ESL
  • Alessandra van Otterlo, CEO, Control – GDC European Game Showcase, Co-Organizer

Pasquale Fusco

author-publish-post-icon
A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link