fbpx
Anteprime VideogiochiVideogiochi

L’anteprima di Martha is Dead, l’horror psicologico ambientato in Italia

La mente umana è un affascinante e terrificante labirinto da cui, spesso, è difficile uscire

Abbiamo provato Martha is Dead, il nuovo horror psicologico ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale in Italia e siamo pronti a dirvi cosa ne pensiamo con questa anteprima. In arrivo su PlayStation 5, Xbox Series X/S, PC, PlayStation 4 e Xbox One il 24 febbraio 2022, sembra essere promettente.

L’anteprima di Martha is Dead

Di recente abbiamo avuto la possibilità di provare Martha is Dead, il nuovo horror psicologico ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale in Italia di Wired Productions e LKA. Non conoscevamo molti dettagli del gioco quindi non sapevamo esattamente cosa aspettarci. Il risultato dopo la nostra prova? Sorprendente.

Il titolo è un’avventura in prima persona la cui trama è incentrata su due sorelle gemelle nell’Italia del 1944. Quando Martha viene trovata morta, sua sorella gemella Giulia deve fare i conti con il trauma legato al ritrovamento del suo corpo dopo che è stata uccisa. Il titolo si trasforma ben presto in un’incessante e straziante ricerca: dobbiamo scoprire cosa è successo e perché.

Ci sono stati alcuni colpi di scena che, in un modo strano ed inquietante, ci sono rimasti impressi nel cuore. Ancora adesso continuiamo a pensarci e la nostra curiosità aumenta a dismisura. Ci troviamo davanti ad un titolo horror in cui realtà, soprannaturale e guerra si fondono, diventando un unico elemento. A questo si unisce l’esplorazione, non solo fisica ed ambientale ma anche, e soprattutto, mentale.

La mente umana è un affascinante e terrificante labirinto da cui, spesso, è difficile uscire e Martha is Dead ce lo mostra chiaramente, senza filtri. Il ritmo del titolo è stato piuttosto equilibrato per tutta la durata della nostra prova. Tuttavia si sono anche presentate occasioni in cui si alternavano momenti morti e lenti, a momenti in cui pensare velocemente era l’unico modo per procedere in avanti.

Ci sono state alcune occasioni in cui ci siamo trovati abbastanza spaesati, non sapevamo da che parte andare o in che modo procedere. Tuttavia riteniamo che sia stato proprio lo scopo del gioco: voleva farci sentire persi, inermi. Nonostante questo iniziale senso di smarrimento, la nostra curiosità ci permette di continuare. Siamo curiosi di scoprire ogni segreto che si nasconde dietro la misteriosa morte di Martha e non ci fermiamo davanti a nulla.

Ambientazione e bellezza

martha-is-dead-tech-princess

Ambientato nella bellissima campagna toscana, l’attenzione ai dettagli in ogni pietra e in ogni stanza non fa altro che dare vita alla storia, rendendola sempre più realistica e concreta. La fotografia è il focus principale di Martha is Dead, dato l’amore di Giulia per questo hobby.

Scattare fotografie è infatti uno degli elementi principali del gioco e ciò che ci permetterà di procedere in avanti con la storia, svelando mano a mano tutti i segreti più nascosti. Oltretutto ci permette di immergerci completamente all’interno di questo ambiente italiano ben realizzato e ci permette di apprezzarne ogni sfumatura.

È bello, semplice e in men che non si dica, ci ritroveremo a vagare con la mente. A volte perderemo tempo a scattare fotografie ovunque proprio perché ciò che evoca questo ambiente è tanto affascinante quanto realistico. Il poter scattare foto quando e dove vogliamo ci permette anche di impostare il nostro ritmo personale. Inoltre ci offre la possibilità di ammirare i panorami che più ci colpiscono senza però abbandonare la storia principale.

Ciò che più colpisce del titolo, almeno in questa parte iniziale, è il modo in cui esplora la perdita e il suo effetto sulla mente umana. Capiamo immediatamente che il rapporto tra questa famiglia è complesso e spesso teso. Martha è la figlia preferita dalla madre, che ha un distinto disgusto per le “stranezze” di Giulia. Il padre, partito per la guerra, torna per apprendere dell’omicidio della figlia, ed è chiaro che lui e Giulia hanno un legame profondo.

Questi legami riescono a far percepire anche al giocatore questo profondo senso di perdita. In un certo senso, è come se anche noi avessimo perso Martha solo che non lo sappiamo ancora. L’incertezza regna sovrana e non sappiamo mai dove ci porterà il prossimo passo. È tutto così incerto e scuro.

Tra l’ambientazione e la musica inquietante, questo piccolo mondo si è mostrato unico e davvero intrigante. Spesso può sembrare un gioco in cui si cammina e basta. In realtà, Martha is Dead racchiude dentro di se molto di più e siamo certi che, con calma, si svelerà a noi.

In conclusione

Martha is Dead è un horror psicologico che va oltre il semplice concetto di horror. Non ci sono jump scares o trame volte ad annoiare lo spettatore con dettagli orribili e mostri. Piuttosto, il titolo preferisce esplorare i terrificanti retroscena della Seconda Guerra Mondiale, rievocando emozioni reali.

Martha is Dead esplora per vie traverse e strette il significato di legame famigliare ed esplora la mente umana. Tutto ciò viene poi capovolto e trasformato in un’avventura terrificante proprio perché risulta essere realistica e dannatamente inquietante.

Si tratta di un’avventura che ogni fan dell’horror dovrebbe seguire con attenzione. Le nostre aspettative erano nella media ma siamo rimasti particolarmente sorpresi. Non vediamo l’ora di provare il gioco completo per scoprire dove ci porterà. Vi ricordiamo che Martha is Dead sarà disponibile su PC e console a partire dal 24 febbraio 2022.

Offerta
Martha Is Dead - Ps5
  • Un doppiaggio italiano sfacciatamente autentico
  • Dai creatori di The Town of Light
  • Una narrazione su più livelli, profonda e oscura

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button