fbpx
NewsTech

MWC 2018: Fortinet esporrà i suoi servizi di cybersecurity

Fortinet, uno dei leader globali nel campo della cybersecurity, parteciperà al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, evento previsto dal 26 febbraio al 1 marzo 2018. Alla kermesse spagnola, la società americana esporrà le sue nuove soluzioni mirate alle nuove sfide nell'ambito della sicurezza digitale, attraverso dimostrazioni e presentazioni giornaliere su sicurezza agile, avanzata e mobile. Ma entriamo nel dettaglio.

Fortinet e la trasformazione digitale dei CSP

Le demo saranno mostrate presso lo stand Fortinet n° 91 del Padiglione 7 del MWC 2018 e riguarderanno tre ambiti in particolare.

Si partirà dalla sicurezza agile, comunemente nota come Agile Security. Agilità e automazione sono le principali variabili che hanno portato alla trasformazione digitale dei CSP (Communication Service Provider), MSSP e dei relativi clienti. Le demo presentate per questa categoria forniranno deployment di sicurezza Zero-Touch, una soluzione SD-WAN sicura e un servizio di sicurezza in ambiente Orchestration NVF su base TOSCA.

Nel campo della sicurezza avanzata troviamo quelle CSP e MSSP che tentano di fornire ai clienti servizi aggiuntivi, aumentando la dipendenza del cliente e generando nuovi flussi di reddito. Grazie ai Threat intelligence Services (TIS) di Fortinet, il cliente avrà una migliore percezione delle minacce e dei rischi. Saranno inoltre presentate le soluzioni di sicurezza per ecosistemi IoT e Operational Technology.

La sicurezza mobile vede protagonista la rete 5G, che promette di riplasmare il settore con la sua innovativa tecnologia. Fortinet fornirà una serie di servizi agli operatori mobili in 5G, le cui infrastrutture richiederanno una sicurezza potente, scalabile e agile. Tali servizi si baseranno sull'utilizzo di tecnologie quali il machine learning e l'intelligenza artificiale.

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button