fbpx
NewsVideogiochi

Observer: System Redux arriva in versione fisica quest’estate

Per la prima volta il gioco debutta anche su PlayStation 4 e Xbox One

Bloober Team e Kock Media annunciano l’arrivo in versione fisica di Observer: System Redux, il pluripremiato thriller cyberpunk. Per la prima volta, dal 16 luglio arriva anche la versione per PlayStation 4 e Xbox One. La Day One Edition include il gioco, un artbook con copertina morbida e la colonna sonora.

Observer: System Redux arriva in versione fisica (e per PS4 e Xbox One)

Siamo nel 2084. Dopo il nanofago, una piaga digitale che ha mietuto migliaia di vittime tra coloro che avevano potenziato i propri corpi e le proprie menti. Dopo la guerra, che ha lasciato sia l’est che l’ovest decimati e in frantumi. Più nessuno può reclamare il potere. Le società hanno preso il controllo e hanno istituito ognuna un proprio impero fondato sulla corruzione.

Tu non sei altro che uno strumento aziendale di oppressione. Temuto e disprezzato, hackeri e violi gli angoli più reconditi delle menti dei sospettati. Sei la persona che si infiltra nei loro sogni, che svela le loro paure ed estrae qualsiasi elemento utile all’indagine.

Tu sei un Osservatore.

observer-system-redux-versione fisica ps4 e xbox-min

La versione Redux offre l’esperienza definitiva

I più esperti fra gli Osservatori possono subito saltare ai nuovi casi collaterali da risolver con le abilità uniche. Le nuovi missioni sono “Errant Signal”, “Her Fearful Symmetry” e “It Runs in the Family”. Ampliano il mondo della storia, che chi si interfaccia per primo a questo videogame cyberpunk può da subito esplorare nei dettagli.

Potete puntare sull’edizione next-gen o PC per un’esperienza in 4K, ray tracing e illuminazione HDR. Un salto nel futuro, in tutti i sensi. Ma la nuova versione per PS4 e Xbox One permette a tutti di giocare. Il 16 luglio arriva la copia fisica del gioco, con un artbook unico per i fan nell’edizione Day One. Per godersi ancora di più quest’avventura in un futuro che non perdona.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button