fbpx

Alimentato da una batteria a lunga durata, Sonos Move è il primo speaker perfetto per la resa di un suono ottimale sia in casa che fuori. Un prodotto in versione smart che sottolinea il primo passo dell’azienda nel mondo dell’outdoor.

Abbiamo avuto la fortuna di vedere in azione questo piccolo gioiellino della tecnologia audio, e dobbiamo dire che ci ha sbalordito.

Sonos Move, per una musica onnipresente

Sonos Move

Dall’elegante design ovale nero opaco e dai comandi estremamente semplici, Sonos Move cambia completamente lo standard dì ciò che ci si aspetta da uno speaker portatile con un suono smart e adattabile, bassi sorprendentemente profondi e un ampio profilo audio. Con un campo sonoro di ben 220°, lo speaker garantisce un’ ottima esperienza musicale in qualsiasi ambiente della casa e fuori, fermo o in movimento, trasformandosi effettivamente in due smart speaker in uno.

Dotato di una grande potenza wireless, Move è parte integrante del sistema Sonos, anche negli angoli piu’ remoti del giardino.

“Sin dall’inizio, Sonos ha dato la libertà di scelta senza pari agli ascoltatori. La nostra piattaforma offre la libertà di ascoltare le canzoni che vuoi, come vuoi” afferma Patrick Spence, CEO di Sonos “Move porta la libertà di scelta a un livello ancora superiore. Per la prima volta, sarà possibile portare Sonos ovunque. Move segna l’inizio di una nuova era per Sonos, in cui non solo il ‘BrilliantSound’ riempirà le case, ma si estenderà a ogni momento della giornata”.

Infatti Move è il primo prodotto dell’azienda americana con uno streaming audio Bluetooth che permette la riproduzione di musica o podcast da un telefono o tablet sullo speaker per un audio eccezionale in movimento anche quando si è lontani da casa. Per rimanere coerente alle varie funzionalità, Sonos ha aumentato anche il livello di protezione dei prodotti ai fattori esterni. Il design premium di Move presenta infatti un grado di protezione IP56, che garantisce una protezione completa contro la polvere tale da non interferire con il funzionamento del dispositivo, protezione da un flusso d’aria pari a 80 volte il volume della custodia, resiste a cadute, urti, pioggia e umidità, getti d’acqua da ogni direzione, acqua di mare, sporco, raggi UV e temperature estreme. Praticamente indistruttibile.

Lo abbiamo visto con i nostri occhi e possiamo confermarlo: durante la presentazione a cui abbiamo assistito, Sonos Move è rimasto attivo e funzionante mentre, posato sul tavolino della terrazza, è rimasto esposto alle piogge torrenziali di quel pomeriggio; e ciononostante, durante tutta la performance ha mantenuto perfettamente inalterata la qualità del suono.

Costruita per riprodurre musica tutto il giorno, la batteria di Move, rinnovabile e dal facile cambiamento, consente fino a dieci ore di riproduzione continua con una singola carica.

[amazon_link asins=’B07W95RBZM,B07XMDYJRZ’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’134bd361-d516-4afd-926f-f6e3440316f3′]

Trueplay, Alexa e Google

Sonos Move

La versatilità di Move non ha modificato l’attenzione di Sonos alla qualità del suono. Per garantire un’esperienza di ascolto ancora perfetta sia all’interno che all’esterno, Sonos ha sfruttato la sua nota tecnologia di sintonizzazione Trueplay, introducendo il Trueplay automatico che, attraverso i rimbalzi del rumore, regola il suono in relazione allo spazio circostante. La novità del nuovo Trueplay automatico sta nel fatto che questa funzione è applicata direttamente all’interno dello speaker, senza il bisogno di utilizzare telefoni o differenti apparecchi audio per calibrarlo. In sostanza dunque, quando sposterete il vostro Sonos Move dal centro del salotto ad un angolo della cucina, dopo 30 secondi la regolazione delle impostazioni sonore verrà riconfigurata per adattarsi al nuovo spazio in cui è stato posto lo speaker, garantendovi un’ottima esperienza musicale ovunque vi troviate.

Anche questo lo abbiamo visto con i nostri occhi (o meglio, sentito con le nostre orecchie): durante la dimostrazione indoor, hanno posizionato Sonos Move in diverse zone della casa per constatare l’efficacia di Trueplay; hanno persino collocato lo speaker all’interno di un cassetto chiuso per valutarne la qualità, e dobbiamo ammettere che ha riconfigurato il suono in un modo tale che, se avessimo chiuso gli occhi, Move ci sarebbe  sembrato semplicemente posato al centro del tavolo da cucina.

Sonos funziona con i comandi vocali grazie all’integrazione di Google Assistant e Amazon Alexa all’interno dello speaker, in modo da poter riprodurre musica, controllare le notizie, controllare i dispositivi domestici smart, porre domande e molto altro in WiFi senza l’uso delle mani. Come parte della piattaforma Sonos che dà la priorità alla scelta, Move si connette a oltre 100 servizi di streaming (musica, audiolibri, podcast e altro) e si controlla tramite l’app Sonos, con AirPlay 2 o direttamente dalle app dei servizi musicali. Sonos Move è in vendita a partire da 399€.

Port, versatile componente di streaming per il tuo stereo

Sonos Move

Se siete ancora fortemente affezionati ai vostri apparecchi analogici, non disperatevi, grazie a Port potrete utilizzare il vostro apparecchio analogico con i prodotti Sonos. Dal design versatile e una finitura nera opaca per adattarsi perfettamente a uno scaffale o impilato in un rack AV, Port porta lo streaming Sonos su uno stereo o un ricevitore estendendo la piattaforma audio di Sonos alle tradizionali apparecchiature audio domestiche. Sonos Port è disponibile a 449€.

[amazon_link asins=’B07W95RBZM,B07XMDYJRZ’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’134bd361-d516-4afd-926f-f6e3440316f3′]

Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Enrico Natalini

author-publish-post-icon
il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.