fbpx

Nikon Z50 è la nuova mirrorless APS-C del produttore giapponese, modello tanto discusso nelle settimane passate e di cui si sapeva già qualcosa. Sono andato a provare questa fotocamera in anteprima a Milano, durante un evento dedicato, per capire se effettivamente si tratta di un modello con buone caratteristiche oppure no. Ecco i dettagli.

Nikon Z50 anteprima

Nikon Z50 anteprima: caratteristiche di qualità per corpo e sensore

Nikon Z50 è a tutti gli effetti una versione lavata in lavatrice di Z6 e Z7 già ben note sul mercato. Con la serie Z infatti, circa un anno fa Nikon è entrata nel mercato proponendo soluzioni di qualità e con importanti caratteristiche (seppur non prive di difetti, ci mancherebbe). Nikon Z50 mantiene un’importante caratteristica presentata al pubblico con le prime serie Z: la grande baionetta. Lo Z Mount, come viene definito in gergo tecnico, è un attacco riservato a questa serie di Mirrorless che ha il vantaggio di avere un diametro decisamente maggiore rispetto ai concorrenti (55 mm di baionetta) che, tra gli altri vantaggi, consente un maggior ingresso di luce nel sensore al fine di avere una migliore qualità in termini di lenti prodotte e, di conseguenza, di foto scattate.

La stessa baionetta è quindi presente su Z50, caratteristica che le permette di montare ottiche destinate alle “sorelle” full frame di fascia maggiore (con relativo crop) e viceversa: le ottiche DX (quindi APS-C) potranno essere montate tranquillamente su Z mount full frame (quindi Z6 e Z7). Allo stesso modo rimane invariata la compatibilità con l’adattatore opzionale dedicato alle lenti Nikkor ad attacco F / AF-S: se avete un parco ottiche della vostra “vecchia” reflex Nikon potrete utilizzarle anche su questa fotocamera mantenendo eventuali automatismi presenti (es.: AF, gestione elettronica del diaframma e così via). Il corpo è in lega di magnesio con rifiniture in ABS e ha una parziale resistenza alle intemperie (ergo, potrete stare tranquilli con una lieve pioggia ma di certo non potrete immergerla in acqua). Il peso complessivo del solo corpo si attesta intorno ai 405 grammi.

Nikon Z50 anteprima

Per quanto concerne le caratteristiche tecniche, troviamo specifiche di tutto rispetto, partendo da un sensore da 20,9 megapixel (vi ricordo in formato APS-C), un processore d’immagine EXPEED 6 che garantisce una raffica da 11fps e prestazioni ISO da 100 a 51200 e la possibilità di registrare video fino alla risoluzione [email protected] fps senza crop.

Per quanto concerne il comparto autofocus, esso vanta di 209 punti e si tratta di un AF ibrido in grado di coprire il 90% del sensore con modalità intelligente EYE AF per mettere a fuoco in pochi nanosecondi sull’occhio di una persona.

Nikon Z50 anteprima

Non mancano poi alcune caratteristiche sempre comode ed apprezzabili, come il display orientabile touch, in grado anche di essere spostato completamente verso la parte frontale e garantire così la rapida cattura di autoscatti (con tanto di modalità dedicata), vari filtri applicabili in real time alle foto, un profilo colore simil flat per i video, WiFi e Bluetooth. Grazie alla nuova versione di Snapbridge è ora possibile inviare senza fili al proprio smartphone o tablet immagini in formato RAW, che possono poi essere letti con programmi come Adobe Lightroom CC Mobile e post-prodotti nella propria interezza.

Nikon Z50 anteprima: prime impressioni d’utilizzo

Impugnare ed utilizzare Nikon Z50 è stato piuttosto piacevole: il grip è estremamente confortevole e offre un’ottima ergonomia anche per chi come me ha le mani grandi e la qualità di scatto è decisamente buona. Il materiale scelto per il corpo macchina è la classica lega di magnesio, che offre i soliti e noti pregi e difetti presenti sulla maggior parte delle fotocamere.

Nikon Z50 anteprima

Non è quindi giusto dire che questo prodotto è “cheap” come si vocifera in rete in questi giorni in quanto, a mio avviso, il rapporto qualità prezzo di questo prodotto è decisamente ottimo (e lo vedremo tra poco). Buona la rapidità di scatto, ottima la raffica che consente anche di azzardare un minimo di fotografia sportiva, interessante la batteria completamente nuova e ora con 1120 mAh che dovrebbero (teoricamente) garantire tra i 300 e i 400 scatti. Ho apprezzato la presenza dell’ingresso del microfono sul corpo macchina in quanto consente l’effettivo utilizzo di apparecchiature esterne di qualità superiore così come la presenza dell’uscita HDMI che permette di usare monitor esterni (anche recorder come gli ATOMOS). La particolarità di avere il display tilting touch permette inoltre ai fotografi di gestire a piacere il tipo di inquadratura avendo sempre sotto controllo la scena, sia con la fotocamera sopra di voi o sotto di voi.

Nikon Z50 anteprima

Parlando di impressioni finali e soddisfazione globale, nonostante qualche punto da sistemare (come l’AF nei video, eccessivamente lento e impreciso), penso che questo prodotto sia una piacevole sorpresa nel tipo di fascia di prezzo in cui si posiziona. Può essere un ottimo inizio per chi vuole già partire nel modo giusto, un secondo corpo per un professionista che già usa Nikon full frame oppure un interessante step-up per chi è partito da una entry level e vorrebbe qualcosa di più evoluto.

Nikon Z50 anteprima: prezzo e disponibilità

Nikon Z50 sarà disponibile a partire da metà novembre ad un prezzo di partenza pari a 1119€ per il kit base che comprende corpo macchina, ottica DX 16-50 F3.5/6.3 e scheda SD Lexar da ben 64GB.

Nikon Z50 anteprima: galleria fotografica

[amazon_link asins=’B07KTPTJ1J,B07H2XDYZ5,B07NLQ46M2,B07H2XJ8WM,B07GPX4HK5,B07QW2ZGVC’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’68a76f13-283c-4314-ad63-406f9fd9db74′]

Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
6
Rabbia
Confusione Confusione
1
Confusione
Felicità Felicità
6
Felicità
Amore Amore
2
Amore
Paura Paura
3
Paura
Tristezza Tristezza
8
Tristezza
Wow Wow
9
Wow
WTF WTF
1
WTF
Ricky Delli Paoli

author-publish-post-icon
Parlo italiano e inglese di giorno, russo di notte. Molti mi definiscono "creativo", io rispondo che sbagliano perché sono un creatino. Fotografo, riprendo (sia come "video" sia se sbagliate qualcosa), faccio Time Lapse, metto miei filmati su YouTube e racconto cose alla gente.