fbpx
Tuc Technology

TUC Technology, ecco l’abitacolo modulare “made in Italy”
La nuova tecnologia consentirà in modo semplice di integrare diversi componenti per creare abitacoli personalizzati


TUC.S.r.l, la società fondata e guidata da Ludovico Campana e Sergio Pininfarina (nipote del famoso designer) lancia la versione pre-industrializzata di TUC Technology, implementata per la prima volta sulla piattaforma elettrica Volkswagen MEB ma che presto potrebbe essere adottata dai altri svariati produttori di auto.

L’auto del futuro passa da Tuc Technology

TUC Technology è un’infrastruttura, che secondo l’azienda è semplice da implementare ma al tempo stesso rivoluzionaria. In pratica consente di produrre veicoli dove la digitalizzazione, la personalizzazione e la modularità diventano concetti fondamentali dando la possibilità ai costruttori di veicoli di realizzare oggi l’auto del futuro. Inoltre, TUC è ora conforme al mondo automotive (OEM Compliant) ed è pronta ad essere portata sul mercato visto che è perfettamente compatibile e funzionante con qualsiasi veicolo.

Le basi 

TUC technology combina in un sistema integrato hardware e software differenti tecnologie: un connettore digitale/strutturale “TUC.plug” (l’usb della mobilità), un super computer connesso al cloud “TUC.brain” (il cervello pensante del sistema) e un network di alimentazione e connessione tramite fibra ottica che crea un sistema di rete  altamente digitalizzato e connesso “TUC.network”.

Tuc TechnologyIl connettore modulare e TUC.plug può essere integrato in fase progettuale o restyling nel telaio dei principali mezzi di trasporto. Questo consente di avere un plug tecnologico dove – con un solo gesto – è possibile inserire in totale sicurezza, qualsiasi componente costituente l’interno del veicolo. Ad esempio i sedili, le plance, i display e altri devices realizzati ad hoc. In questo modo si può offrire un’esperienza su misura per ciascun utente.

I primi prodotti “plug&play”

TUC ha costruito un ecosistema di partner con i quali sono stati creati i primi componenti plug&play compatibili con TUC technology: sedili monoscocca con l’integrazione di impianto audio, ambient light e smartphone station con SABELT; sedile derivante dalla serie completo di tutte le funzionalità di movimento elettriche con Adient; dashboard smart da 12” con BOSCH; seggiolino con sistema di sicurezza BeBeCare e sistema di intrattenimento audio per il bimbo con Chicco; sedile per persone con disabilità elettrico e girevole per un accesso a bordo facilitato con GuidoSimplex; macchine del caffè integrabili in veicoli con Lavazza; l’integrazione in TUC-OS del servizio di informazione LA STAMPA e del servizio di intrattenimento RDS 100% grandi successi. Per quanto riguarda i fornitori, per l’ingegneria TUC ha selezionato Italdesign-Giugiaro S.P.A e per la fornitura di tecnologie AMET, INTEL, CISCO e TIM.

Tuc Technology“Una tecnologia è grande se migliora la vita di tutti”, spiega Ludovico Campana Co-fondatore, Amministratore ed inventore di TUC. “Oggi con tecnologia TUC il veicolo diventa un foglio bianco su cui tutti possono disegnare la propria esperienza e concetto di vettura sia a livello di abitacolo che di esperienza utente. Questo ci permette di creare uno spazio privato in una mobilità di massa e reinventare di fatto la concezione di veicolo per la nuova società”.

“La presentazione di oggi rappresenta il raggiungimento degli obiettivi che ci eravamo prefissati”, aggiungeSergio Pininfarina Co-fondatore, Amministratore e Business Director di TUC. “Questo sistema è talmente modulare che può essere disposto, secondo le esigenze del veicolo o del costruttore, in migliaia di modi differenti. Siamo pronti finalmente a poter vendere le licenze di questo brevetto rivoluzionario ai costruttori di veicoli e di componenti. Abbiamo ad oggi grandi partner con cui siamo riusciti a dimostrare il funzionamento della tecnologia TUC e molte realtà sono già interessate all’utilizzo. Ora è il momento di portarla sul mercato”.


Carlo Moiraghi

author-publish-post-icon
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link