fbpx
NewsTech

L’Università di San Diego ha realizzato un’app per rilevare l’Alzheimer

I ricercatori dell‘Università di San Diego in California hanno realizzato un’app capace di rilevare malattie come l’Alzheimer. L’applicazione sfrutta la fotocamera dello smartphone (in particolare di un Google Pixel 4) per analizzare la pupilla del paziente. Ecco i dettagli del progetto che potrebbe rappresentare un sostegno importante per rilevare malattie grave e disturbi cognitivi significativi.

L’app che rileva malattie come l’Alzheimer è realtà

Secondo il team dell’Università di San Diego, che ha descritto il progetto al magazine The Verge, gli occhi rappresentano un parametro importante per rilevare l’Alzheimer ed altre malattie. Registrare la risposta a compiti specifici permette di analizzare, tramite un software apposito, la presenza di disturbi cognitivi nel paziente.

L’applicazione sfrutta le fotocamere a raggi infrarossi del Google Pixel 4 che vengono utilizzate per lo sblocco facciale. Si tratta di un sistema che va a riadattare questo componente hardware dello smartphone per ottenere informazioni precise in merito al comportamento dell’utente.

Il sistema basato sull’app realizzata dall’Università di San Diego rappresenta un primo elemento per migliorare lo screening dell’Alzheimer. In questo modo, l’obiettivo è ridurre i costi per le analisi di laboratorio e ridurre i tempi di identificazione della malattia. Staremo a vedere in che modo questo nuovo progetto potrà rappresentare un sostegno utile contro le malattie e i disturbi cognitivi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button