fbpx
MobileNewsSoftwareTech

Apple estende l’esenzione alle app per lezioni ed eventi

Fino al 30 giugno, alcune app potranno utilizzare pagamenti alternativi all'App Store

Apple ha esteso l’esenzione ai pagamenti in-app per le applicazioni sull’App Store che organizzano eventi e lezioni online. Questo tipo di app non dovranno dare ad Apple il 15-30% dei loro introiti, come invece avviene per tutte le altre applicazioni nel negozio digitale della Mela.

Apple estende l’esenzione ai pagamenti in-app per le app di eventi e lezioni online

In un post sul blog per gli sviluppatori di Apple, la Mela spiega la propria decisione di estendere un’esenzione che normalmente non concede a nessuno. E che anzi l’ha portata a una lunga (e non ancora totalmente conclusa) battaglia legale con Epic.

“Nel 2020 abbiamo scelto di supportare le app e gli sviluppatori che necessitavano di adattare i servizi dalla presenza in persona agli eventi digitali, in risposta alla pandemia di Covid-19. Dati la recente ondata di casi che continua a impattare i servizi in presenza, abbiamo deciso di estendere la più recente deadline”.

App Store Connect Natale

A settembre del 2020, Apple aveva spiegato che avrebbe reintrodotto dei cambiamenti per i pagamenti in-app. Ma solo per le applicazioni che offrivano eventi o lezioni in diretta ad alcuni o molti utenti in contemporanea. Invece l’esenzione sarebbe continuata solo per le app che forniscono rapporti uno a uno, come i consulti medici. Ma dopo le proteste, ha ristabilito l’esenzione per lezioni online ed eventi nel novembre 2020.

Tuttavia, la possibilità di utilizzare metodi alternativi di pagamento sarebbe dovuta terminare il 31 dicembre 2021. Con quest’ultima comunicazione, la Mela ha esteso invece l’esenzione fino a questa estate.

La decisione sarà di certo ben accolta dai tanti servizi che offrono lezioni di yoga o altre forme di sport, così come concerti e forme di intrattenimento. E molti altre. Ma lascia a tutti gli altri sviluppatori la domanda: se questi acquisti fuori dall’App Store sono sicuri, perché quelli per le altre app non lo sono?

OffertaBestseller No. 1
Apple iPhone 12 (128GB) - bianco
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Source
The Verge

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button