fbpx
apple market wall street trilion dollars

Apple è ora la prima società USA da mille miliardi di dollari

New York – Ieri, giovedì 2 agosto, Apple è diventata ufficialmente la prima azienda “trilionaria” degli Stati Uniti. Il colosso di Cupertino ha sfondato la barriera dei mille miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, un traguardo raggiunto per la prima volta in assoluto da una società americana. Il tutto ha avuto inizio lo scorso […]


New York – Ieri, giovedì 2 agosto, Apple è diventata ufficialmente la prima azienda "trilionaria" degli Stati Uniti. Il colosso di Cupertino ha sfondato la barriera dei mille miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, un traguardo raggiunto per la prima volta in assoluto da una società americana.

Il tutto ha avuto inizio lo scorso martedì, quando il gigante informatico ha riportato gli utili del secondo trimestre. Tali guadagni hanno superato notevolmente le aspettative di Wall Street, innescando un consistente incremento della valutazione in Borsa (più del 5%). Il tutto si è concluso giovedì, quando le azioni di Apple hanno raggiunto i 207,05 dollari.

Apple irrefrenabile in Borsa, e non solo

tim cook appleIl traguardo appena raggiunto da Apple arriva dopo che la società ha totalizzato la bellezza di 254.63 miliardi di dollari di ricavi lo scorso anno. Secondo l'analisi di Business Insider, il prezzo delle azioni di Apple ha visto una crescita di quasi il 40,000% dal 1980 – anno del debutto della società nel mercato dei personal computer – al 2018.

A tale impresa ha indubbiamente contribuito iPhone (2007), considerato all'unanimità il prodotto di maggior successo della casa di Cupertino.

Altra importante crescita riguarda Apple Services, il comparto di servizi che include App Store e Apple Music e che ha visto un salto del 31% nei ricavi totali.

Ribadiamo che si tratta di un vero record per il mercato statunitense. L'unica compagnia che è riuscita a toccare la soglia dei mille miliardi di dollari è stata PetroChina, quando nel novembre 2007 ha ottenuto la stessa valutazione, ma durando meno di un giorno. Oggi, invece, la società petrolifera cinese vale meno di 500 miliardi ed è stata ormai superata da un altro gigante dell'elettronica quale Alibaba.

Insomma, il settore hi-tech continua a collezionare eccellenti risultati nel mercato globale. Non possiamo che applaudire Tim Cook e la sua formidabile squadra, che hanno raggiunto un traguardo ritenuto semplicemente impensabile nel 1976, quando Steve Jobs co-fondava Apple nel suo piccolo garage, al fianco dell'amico Steve Wozniak.


Pasquale Fusco

author-publish-post-icon
A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link