fbpx
NewsTech

Apple patteggia per 18 milioni di dollari per una causa riguardante FaceTime

Una class action riguardante la funzionamento di FaceTime su iOS 6

Apple ha recentemente patteggiato per 18 milioni di dollari per una class action riguardante il funzionamento di FaceTime su iOS 6. Emersa nel 2017, l’accusa sosteneva che l’azienda avesse volontariamente disabilitato il supporto all’applicazione sui modelli con quel sistema operativo, “forzandoli” a passa a iOS 7.

Apple patteggia per FaceTime su iOS 6

La motivazione dietro l’interruzione del supporto, secondo l’accusa, sarebbe stata semplicemente economica. Le chiamate via FaceTime si appoggiano infatti sia su una connessione “diretta” (tra pari, peer-to-peer) che su una che passa per server di terze parti. A causa però di un’altra contesa legale con VirnetX riguardo al suddetto protocollo peer-to-peer, Apple si è dovuta sempre sempre di più appoggiare ai server esterni, pagandoli milioni di dollari.

Apple ha parzialmente risolto il problema da iOS 7 in poi con una nuova tecnologia peer-to-peer, ma è qui che sono cominciati i problemi legali e le contestazioni. Secondo l’accusa, infatti, l’azienda avrebbe volontariamente “rotto” l’applicazione per le versioni precedenti di iOS per costringere gli utenti a passare al sistema operativo più recente.

Secondo quanto riportato da AppleInsider, un engineering manager (capo ingegnere) di Apple avrebbe scritto in un’email: “Hey, carissimi. Sto leggendo il contratto Akamai dell’anno scorso. Mi sembra di capire che abbiamo fatto qualcosa ad Aprile ad iOS6 per ridurre l’utilizzo delle trasmissioni (relay utilization). [I dispositivi con iOS 6] erano una grossa fetta della banda di trasmissione. Abbiamo rotto iOS 6, e l’unico modo di avere di nuovo FaceTime funzionante è aggiornare a iOS 7

Una class-action dopo, Apple ha deciso di semplicemente patteggiare per 18 milioni di dollari per chiudere la faccenda. Soldi che oltretutto si tradurranno in spiccioli per tutti gli utenti coinvolti nel caso, che riceveranno circa 3 dollari per ogni dispositivo coinvolto in loro possesso.

Bestseller No. 1
Apple iPhone 13 (128 GB) - Mezzanotte
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Modalità Cinema con profondità di campo smart e spostamento automatico della messa a fuoco nei video
  • Evoluto sistema a doppia fotocamera da 12MP (grandangolo e ultra-grandangolo) con Stili fotografici, Smart HDR 4,...
OffertaBestseller No. 2
Apple iPhone 12 (128GB) - nero
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button