fbpx
NewsTech

Electronic Arts è stata hackerata

Sono stati rubati i codici sorgente di alcuni giochi e altri strumenti

Electronic Arts ha subito un attacco hacker. Secondo quanto rivelato da alcune fonti, sono stati rubati i codici sorgente di vari titoli tra cui FIFA e Battlefield e altri strumenti. Scopriamo insieme i dettagli di questo spiacevole evento.

Attacco hacker ad Electronic Arts: ecco cos’è successo

Attacco hacker Electronic Arts

Messaggi di forum online esaminati da CNN Business e controllati da un esperto indipendente di cybersecurity mostrano che il 6 giugno, gli hacker hanno affermato di aver ottenuto 780 gigabyte di dati da EA. Tra di essi risultano rubati il codice sorgente Frostbite, il motore di gioco che alimenta la serie di videogiochi FIFA, Madden e Battlefield e altri.

Gli hacker hanno affermato di aver rubato strumenti di sviluppo software per FIFA 21 e il codice del server per il matchmaking dei giocatori in FIFA 22.

Brett Callow, esperto di cybersecurity e analista delle minacce presso Emsisoft, ha detto che perdere il controllo sul codice sorgente potrebbe essere problematico per il business di EA. Callow ha rivelato: “Il codice sorgente potrebbe, teoricamente, essere copiato da altri sviluppatori o utilizzato per creare hack per i giochi.”

Ogni volta che il codice sorgente trapela non è buono”, ha invece rivelato Ekram Ahmed, un portavoce della società di cybersecurity Check Point. “Gli hacker possono setacciare il codice, identificare difetti più profondi da sfruttare e vendere quel codice precedente sul dark web ai malintenzionati”.

Il portavoce di EA ha poi rivelato: “Nessun dato dei giocatori è stato compromesso e non abbiamo motivo di credere che ci sia alcun rischio per la loro privacy. A seguito dell’incidente, abbiamo già apportato miglioramenti alla sicurezza e non ci aspettiamo un impatto sui nostri giochi o sul nostro business. Stiamo lavorando attivamente con le forze dell’ordine e altri esperti come parte di questa indagine criminale in corso”.

Per concludere, il portavoce ha anche rivelato che non si è trattato di un attacco ransomware. Per ulteriori informazioni, potete consultare il sito ufficiale di EA.

Source
Edition CNN

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button