fbpx
lingua sanscrito

Come imparare la lingua dello Yoga e del Kamasutra
Tra i giovani d'oggi la lingua più ricercata spazia (e spezia) i propri orizzonti: il Sanscrito


L’inglese? Lingua base ormai, da sapere ancor prima di andare all’asilo. Tedesco, Spagnolo? Scontate. Anche il Russo e il cinese ormai sono di casa. No, tra i Millennials è il sanscrito che va per la maggiore. Babbel, la app leader per l’insegnamento delle lingue online, ha aggiunto da ieri questa nuova lingua.

Una nuova (antica) lingua: il Sanscrito

Babbel ha svelato le abitudini e i trend linguistici delle giovani generazioni. Grazie a un nuovo studio, ha scoperto che la nuova tendenza tra i Millennials è proprio la lingua dello Yoga e del Kamasutra: il Sanscrito.

La ragione per l’introduzione di questa nuova lingua è la sua crescente popolarità tra i Millennials. Le giovani generazioni sono da sempre desiderose di espandere i propri orizzonti linguistici. Guardano film e serie TV in lingua originale, amano viaggiare e nutrono un forte interesse verso le diverse culture mondiali. E secondo i risultati di uno studio condotto tra studenti, tra i modelli da seguire il più indicato dai giovani è il Mahatma Gandhi. 

“Il sanscrito è con ogni probabilità la lingua indoeuropea più conservatrice e una delle più antiche”, commenta il team di didattica di Babbel.  “Ciononostante, sembra crescere di interesse tra i più giovani, volenterosi di espandere le proprie conoscenze linguistiche. Potrebbe anche essere un modo per trovare un nuovo spartiacque generazionale e non farsi sempre capire dai genitori?”.

sanscrito lingua babbel

Per via della complessità dell’alfabeto sanscrito, Babbel metterà anche a disposizione dei suoi utenti l’Alfabeto internazionale per la traslitterazione del sanscrito (noto con la sigla IAST). Lo schema è tra quelli più diffusi e riconosciuti a livello mondiale di traslitterazione degli alfabeti di origine brahmì.

Ok, se siete arrivati fino a qui, sveliamo che si tratta di un Pesce d’Aprile simpatico. Però non è uno scherzo che con 14 lingue già disponibili, la piattaforma Babbel si riconferma la risorsa ideale per chi ha deciso di mettersi in gioco e imparare una nuova lingua.


Elisa Erriu

author-publish-post-icon
"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link