News

Anche il Belgio contro le loot box, a rischio Overwatch e altri giochi

Una settimana fa, l'Olanda aveva preso un'importante decisione circa i giochi contenenti le famigerate loot box a pagamento. Questi, infatti, rischieranno di non essere più venduti nel Paese se non prenderanno provvedimenti entro il mese di giugno.

Seguendo l'esempio della sua vicina di casa, anche il Belgio si è schierato contro questa "problematica", considerando illegali alcuni dei titoli più popolari che includerebbero al loro interno le loot box. Queste ultime rappresenterebbero essenzialmente una forma di gioco d'azzardo e, pertanto, non risulterebbero legali agli occhi della commissione belga.

Belgio: multe fino a 800mila euro per gli sviluppatori

Stando ad una dichiarazione ufficiale della Gaming Commission belga, le loot box a pagamento rientrano a tutti gli effetti nella categoria dei giochi d'azzardo. Per quale motivo? Semplice: i giocatori che decidono di acquistarle potrebbero ricevere oggetti di valore oppure qualcosa di completamente inutile.

Tuttavia, ad aver suscitato le preoccupazioni della commissione sono i bambini, presenti in gran numero tra i giocatori dei titoli qui interessati, ovvero Overwatch, FIFA 18 e Counter-Strike: Global Offensive. Gli sviluppatori di questi giochi dovranno rimuovere le loot box se non vorranno affrontare le sanzioni previste, tra le quali troviamo una pena detentiva di cinque anni e una multa salata che può arrivare a 800.000 euro.

"Quando i minori sono coinvolti, queste sanzioni potranno essere raddoppiate."

Al momento, il Ministro della Giustizia belga Koen Geens ha invitato gli sviluppatori a collaborare al fine di trovare una soluzione, ma dai publisher dei rispettivi giochi non è ancora giunta alcuna risposta circa la triste faccenda delle loot box.

Ricordiamo che l'intera controversia è nata da Star Wars: Battlefront II, per il quale Electronic Arts avrebbe finalmente deciso di rimuovere le loot box a pagamento – non a caso il titolo rispetterebbe ora le leggi del governo belga sui giochi d'azzardo.

Tags

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker