fbpx

Lo sparatutto più famoso al mondo sta per sbarcare su smartphone e tablet. Activision ha infatti annunciato Call of Duty: Mobile, gioco realizzato in collaborazione con Tencent e in arrivo su Android e iOS.

Il titolo sarà un free-to-play e unirà mappe, modalità, armi e personaggi provenienti da tutto il franchise. La data d’uscita? Ancora non disponibili. Per ora i fan possono registrarsi e pre-registrarsi sul sito dedicato. Iscrivendosi i giocatori riceveranno gli ultimi aggiornamento e avranno accesso alla beta pubblica prevista per l’estate.

Stiamo lavorando alla migliore esperienza d’azione in prima persona in un nuovo titolo mobile con una grafica incredibile e un gameplay viscerale targato Call of Duty – ha dichiarato Chris Plummer, VP, Mobile di Activision. – Insieme al fantastico team di Tencent, riuniremo una raccolta delle mappe più amate, modalità competitive, personaggi familiari e armi di questa serie storica in un’esperienza epica per la prima volta su dispositivi mobili.

“Call of Duty è sinonimo di incredibile qualità e gameplay, e il nostro team non potrebbe essere più felice di collaborare con Activision per portarlo su dispositivi mobili – ha affermato invece Steven Ma, SVP, Tencent Holdings Limited. – Con la nostra esperienza nella creazione di giochi creati su misura per i giocatori su mobile, siamo entusiasti di offrire una nuova esperienza Call of Duty ricca di funzionalità che tutti i fan apprezzeranno.

[amazon_link asins=’B07B658BR7,B07B63ZHCB,B07KCRP5J5′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1ba35807-d0fd-43d1-b1df-bb80f6edacd2′]

Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.