fbpx
NewsTechVideogiochi

[CES 2017] Razer stupisce Las Vegas con Project Valerie e Project Ariana

Tante le novità presentate da Razer a Las Vegas in occasione del Consumer Electronics Show 2017. L'azienda, leader mondiale nel lifestyle gaming, ha annunciato che Chroma, la sua ormai famosissima tecnologia di illuminazione, sarà disponibile a partner di terze parti tra cui troviamo Lenovo, Antec, Asus, Nanoleaf, Lian Li, NZXT, Looking Glass e Wicked Lasers.

A rendere possibile tutto questo è il Razer Chroma Module, un'unica API hardware e software che viene messa a disposizione dei partner permettendo loro di accedere all'ecosistema e alla sua palette di 16,8 milioni di colori.

A svelare il futuro di Razer Chroma troviamo Project Ariana, che porta il concetto dell'illuminazione RGB nella "room projection". In sostanza si tratta di un video proiettore ad alta definizione che usa lenti fish-eye ultra-wide per estendere la gaming experience a tutta la stanza, il tutto adattandosi all'ambiente in cui viene posizionato grazie ad una coppia di telecamere 3D e ad un software di calibrazione dedicato.

"Questo è come immaginiamo il futuro di Razer Chroma – spiega Min-Liang Tan, co-fondatore e CEO di Razer. – Stiamo lavorando con l’obiettivo di creare una nuova tecnologia di video proiezione studiata per collocare i gamer all’interno del gioco e offrire loro per il massimo dell’esperienza visiva. Avere il gioco che avvolge  letteralmente chi lo sta giocando completa l’intero ecosistema di gaming, colmando il gap sensoriale tra giocatore e gioco".

Spazio anche a Project Valerie, un concept di laptop multi-monitor che punta a rendere l'intrattenimento ancora più immersivo. Il sistema è dotato di 3 differenti monitor da 17,3 pollici con risoluzione 4K; a bordo la tecnologia NVIDIA G-Sync, per rendere le sessioni di gaming ancora più fluide, e il 100% di precisione del colore Adobe RGB per aiutare i professionisti della creatività.

Project Valerie, basato sul nuovo notebook Razer Blade Pro e dotato di chassis in alluminio CNC unibody, utilizza un meccanismo di implementazione automatico progettato da Razer: ogni display scivola meccanicamente a lato dello schermo principale in modo semplice e veloce, creando un ambiente di lavoro e di gioco pulito e facile da gestire.

I 4 cm di spessore (per un totale di 5,5 kg di peso) ospitano anche una ventola personalizzata e uno scambiatore termico dedicati alla dissipazione del calore, gli switch meccanici Ultra-Low-Profile, la tecnologia Razer Chroma e una scheda NVIDIA GeForce GTX 1080.

Insomma, uno strumento estremamente potente e abbastanza trasportabile che potrebbe far gioire gli appassionati di videogiochi.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker