fbpx
NewsVideogiochi

Ucraina: sequestrate 3800 PlayStation 4 Pro usate nel crypto mining illegale

I miner rubavano l'energia alla vicina centrale elettrica

Le forze dell’ordine ucraine hanno appena scoperto un’operazione di crypto mining illegale locata a Vinnycja, nell’Ucraina centrale, facente uso di 3800 PlayStation 4 Pro. I crypto miner avevano tentato di nascondere la propria attività manipolando i contatori dell’elettricità, così da poter rubare energia a JSC Vinnytsiaoblenergo, una società di fornitura elettrica.

Crypto mining in Ucraina: le PlayStation 4 Pro sequestrate

I servizi Ucraini hanno dichiarato di aver scoperto più di 5.000 dispositivi, tra cui circa 3.800 PS4 Pro e altre tecnologie legate ai giochi, in un magazzino accanto alla società di distribuzione di energia Vinnytsiaoblenergo nella città di Vinnytsia.

La guardia di finanza locale ha accusato i miner di aver prelevato la bellezza di $ 256.648 di energia ogni mese dalla rete circostante utilizzando speciali contatori elettrici, utili a nascondere il furto. Le autorità competenti ucraine non hanno escluso il coinvolgimento di funzionari della compagnia elettrica, situata proprio accanto al magazzino, che nelle scorse settimana ha segnalato diversi blackout dovuti proprio alle attività dei minatori.

crypto mining PlayStation 4 Pro

Al momento Vinnytsiaoblenergo nega ogni tipo di coinvolgimento con l’operazione, che viene descritta dalle autorità come il più grande caso di mining illegale mai venuto alla luce in Ucraina. La farm, infatti, ospitava quasi 5.000 dispositivi: oltre alle 3.800 console PlayStation 4 Pro erano presenti anche 500 schede grafiche e 50 processori, oltre a svariati PC portatili, telefoni e chiavette USB.

E’ importante sottolineare che la console di Sony, la PlayStation 4 Pro, non è in nessuno modo una macchina efficiente per estrarre criptovalute. Chiunque ne sappia un minimo dell’argomento infatti sa che generare profitti con una PS4 è essenzialmente impossibile, dato che fa uso di un hardware obsoleto e non al passo con le mining rig attualmente sul mercato.

Il discorso cambia però se l’elettricità viene rubata, come in questo caso.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button