fbpx

Dipendenza da videogiochi: da oggi è ufficialmente riconosciuta dall’OMS


È ufficiale: la Dipendenza da Videogiochi è da oggi un disturbo ufficialmente riconosciuto dall’OMS. A deciderlo i 194 membri della World Health Assembly, riunitasi ieri a Ginevra.

Dipendenza da videogiochi: i criteri per diagnosticarla

Dipendenza da Videogiochi OMS

La definizione di Dipendenza dai Videogiochi verrà introdotta nella nuova revisione dell’ICD-11, l’International Classification of Diseases, revisione che verrà adottata a partire dal 1 gennaio 2022.

Ma quali sono i criteri scelti dall’OMS per la diagnosi del Gaming Disorder? Al momento sembrano essere tre:

  • Incapacità di controllo l’attività di gioco;
  • Comportamenti persistenti e ricorrenti che prendono il sopravvento sugli altri interessi e sulle attività quotidiane;
  • Prosecuzione dell’attività a prescindere dalle conseguenze negative. Il pattern di comportamento è sufficientemente severo da sfociare in problemi personali, famigliari, sociali, educativi, occupazionali o riguardanti altre importanti aree di funzionamento.
[amazon_link asins=’8843074164,8838787034,8875273766′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b5339f2d-4609-46b8-9eb1-7e617d81982b’]

Non tutti sono d’accordo

La decisione dell’OMS è stata ovviamente criticata dall’industria videoludica, tanto che una serie di rappresentati del settore ha chiesto all’OMS di tornare sui propri passi. Il motivo? Semplice: mancanza di prove sufficientemente robuste da giustificare l’inclusione all’interno dell’ICD-11.

Anche l’ESA, l’Entertainment Software Association, continua ad essere fortemente in disaccordo. Secondo l’associazione di categoria americana il Gaming Disorder distoglierebbe l’attenzione da reali disturbi mentali, quali depressione e ansia sociale.

Rimaniamo invece in attesa delle eventuali dichiarazione di AESVI.


Condividi la tua reazione

Confusione Confusione
6
Confusione
Felicità Felicità
7
Felicità
Amore Amore
1
Amore
Tristezza Tristezza
8
Tristezza
Wow Wow
1
Wow
WTF WTF
6
WTF
Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link