fbpx
NewsVideogiochi

La serie animata di DOTA 2 arriva su Netflix

L’attesa è finita, la prima serie tv animata di DOTA 2 è disponibile a partire da oggi sulla piattaforma streaming di Netflix con DOTA: Dragon’s Blood. Il rinomato videogioco MOBA (Multiplayer Online Battle Arena), esce, per la prima volta, dal media videoludico per diventare una serie TV che racconta del Cavaliere del Drago Davion.

Scopriamo di più-

DOTA: Dragon’s Blood ora in streaming Netflix

La serie DOTA: Dragon’s Blood è stata realizzata dallo Studio MIR, conosciuto per aver realizzato serie tv d’animazione come The Legend of Korra e Voltron: Legendary Defender di Netflix. Edward Miller (X-Men: First Class, Thor e Black Sails) e Ryu Ki Hyun, sono invece i produttori esecutivi e showrunner.

Dal comunicato ufficiale sappiamo che “la serie fantasy racconta la storia di Davion, un rinomato Cavaliere del Drago il cui scopo è quello di salvare il mondo. In seguito agli incontri con un potente e antico Eldwurm, nonché con la nobile principessa Mirana in una sua missione segreta, Davion viene coinvolto in eventi molto più grandi di quanto avrebbe mai potuto immaginare.”

All’interno dello show troveremo alcuni dei campioni che hanno reso grande il videogioco di Dota 2 come Davion, Mirana, Luna e Invoker. Non mancheranno però anche personaggi secondari che fanno parte della trama del gioco come la Dea Selemene o il Drago Slyrak, ne nuovi personaggi introdotti proprio dalla serie.

Attualmente è disponibile su Netflix la prima stagione che conta 8 episodi da circa 25 minuti ciascuno.

Funko- Other License Dota 2 Idea Regalo, Statue,...
  • I Funko Pop sono riproduzioni stilizzate di personaggi iconici di film, serie televisive, serie animate, fumetti,...
  • Le riproduzioni misurano circa 9 cm, ma esistono anche versioni over-sized
  • Il prodotto viene venduto nella window box originale

In merito a DOTA 2

DOTA 2 è uno dei principali MOBA free-to-play che ha reso grande il fenomeno di questo genere videoludico, cavalcato da altri titoli come League of Legends, Smite e Heroes of the Storm. Il gioco è stato lanciato da Valve Corporation nel 2013 e, come tutti i MOBA, è nato da una famosissima mappa personalizzata di Warcraft 3 delle Blizzard.

In Dota 2 due squadre composte da 5 giocatori ciascuna, si sfidano in una mappa ben circoscritta con l’obiettivo di distruggere la fortezza avversaria. Ogni giocatore controlla un eroe con delle proprie caratteristiche e abilità e dovrà coordinarsi con i propri membri del team per riuscire a uccidere i nemici, diventare più potenti e vincere la partita.

Negli anni DOTA 2 ha acquisito un pubblico vastissimo che lo rendono uno dei giochi più giocati sulla piattaforma Steam (di proprietà di Valve) praticamente dal suo lancio ad oggi. Un numero sempre crescente di campioni, aggiornamenti grafici e non, e una community affiatata continuano ad alimentare dopo tutti questi anni il fenomeno di DOTA 2.

Dota 2
Dota 2
Developer: Valve
Price: 0

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🎮 Xbox Games Showcase 2024: tantissimi annunci, tra grandi ritorni e novità
💻A Taiwan per toccare con mano i nuovi AI PC di ASUSEd è solo l’inizio
💬Google lancia l’app Gemini in Italia: ecco come provare l’AI su Android e iOS
🧩La strategia di Jansen Huang, il CEO-rockstar: mi ha offerto da bere e chiesto del turismo in Italia
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

 

Autore

  • Daniele Cicarelli

    Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

    Visualizza tutti gli articoli

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button