fbpx
AttualitàCulturaNewsTech

Ecco le Eco-SIM Vodafone in plastica riciclata

Cosa sono, e che impatto ambientale avranno, le nuove SIM ecologiche di Vodafone

A metà tra quelle tradizionali e quelle virtuali, ecco fare la loro comparsa le Eco-SIM di Vodafone. Che l’azienda con sede a Londra propone sul mercato a partire dal mese di ottobre, e con l’ambizioso progetto di sostituire progressivamente tutte le schede “vecchie”.

Le Eco-SIM di Vodafone, come si legge in una nota, saranno introdotte contemporaneamente in tutti i 12 mercati europei coperti dall’azienda di telefonia. Oltre a essere messe in vendita anche in Egitto, Turchia e Sudafrica.

L’iniziativa fa parte di un più complessivo impegno della società a ridurre il proprio impatto ambientale. Nella stessa direzione è andato l’annuncio dato all’inizio dell’estate, secondo il quale dal 1° luglio 2021 la rete europea Vodafone sarebbe stata alimentata solo da elettricità proveniente al 100% da fonti rinnovabili. Il risultato era peraltro già stato raggiunto in Italia nel novembre del 2020.

E oggi tocca alle Eco-SIM di Vodafone. Scopriamo cosa sono, come sono fatte e quali vantaggi porteranno dal punto di vista dell’impatto ambientale.

Le Eco-SIM di Vodafone

Le nuove Eco-SIM di Vodafone avranno dimensioni dimezzate rispetto alle attuali. E soprattutto saranno prodotte in plastica riciclata, a differenza di quelle oggi in commercio, in plastica cosiddetta vergine.

L’efficienza della schedina sarà, naturalmente, invariata. E soprattutto, si legge in una nota dell’azienda, l’Eco-SIM di Vodafone “elimina la necessità di produrre annualmente 320 tonnellate di plastica vergine, con un potenziale risparmio stimato di 1.280 tonnellate di CO2 all’anno”.

Vodafone green

Come ottenere la Eco-SIM di Vodafone

Nel comunicato aziendale, datato 19 ottobre, non si parla ancora di come ottenere concretamente le Eco-SIM di Vodafone. Ma secondo alcune indiscrezioni le nuove schedine saranno gradualmente introdotte sul mercato nei prossimi giorni, a un prezzo del tutto accessibile.

Vodafone e la riduzione del consumo di plastica

Le Eco-SIM sono solo l’ultima mossa di Vodafone in favore del taglio del consumo di plastica.

Già dal 2020 la società londinese sia dai negozi che dagli uffici tutta la plastica superflua e gli articoli monouso. Vodafone ha inoltre ritirato i sacchetti di plastica monouso e ha limitato al massimo l’uso di materiali promozionali o di marketing in plastica. Che sono stati in larga parte sostituiti con alternative a basso impatto ambientale.

La riduzione delle emissioni di carbonio

La nota di Vodafone fornisce un quadro piuttosto esaustivo dell’impegno di Vodafone per la salvaguardia ambientale. I suoi obiettivi di riduzione di gas a effetto serra sono stati approvati nel 2020 da Science Based Targets initiative, in linea con le riduzioni necessarie a limitare l’aumento della temperatura a 1.5°C, come stabilito dall’Accordo di Parigi.

Entro il 2030 il Gruppo Vodafone si impegna ad azzerare le emissioni proprie di gas a effetto serra e quelle da energia elettrica acquistata.

Vodafone Italia ha anticipato questi obiettivi, al 2025 per le emissioni proprie di gas a effetto serra. E, come abbiamo detto, dal novembre del 2020 acquista energia elettrica solo da fonti rinnovabili. Centrato anche l’altro obiettivo cui abbiamo fatto cenno: dal 1° luglio 2021 tutta la rete europea di Vodafone è alimentata al 100% da elettricità che proviene da fonti rinnovabili.

Ulteriore impegno è poi quello di dimezzare le emissioni da fonti terze riconducibili a Vodafone (joint ventures, supply chain, utilizzo dei device e prodotti venduti) entro il 2030, e ad azzerarle completamente entro il 2040.

Gestione dei rifiuti ed economia circolare

Vodafone si è anche impegnata a riutilizzare, rivendere o riciclare il 100% dei suoi rifiuti di rete entro il 2025.

Inoltre l’azienda sostiene la transizione verso un’economia completamente circolare per i dispositivi venduti ai clienti. E ha accelerato le iniziative per estenderne la durata attraverso la riparazione, la rimessa a nuovo e la rivendita prima che siano riciclati in maniera responsabile alla fine della loro vita utile.

Tra le altre iniziative, nel 2021 Vodafone ha aderito alla Circular Electronics Partnership, che riunisce i leader di tutta la catena del valore per promuovere soluzioni di circolarità per i prodotti elettronici.

Offerta
Intelligenza ecologica
  • Goleman, Daniel (Author)

Eco-SIM Vodafone ed e-SIM

Le Eco-SIM Vodafone non sono in realtà le prime schedine ecologiche sul mercato italiano. Ci avevano già pensato altre società di telefonia, come Telecom con Green SIM e, nei giorni scorsi, Very Mobile.

Vodafone continua intanto a diffondere le e-SIM, le schede virtuali, compatibili con un numero sempre crescente di dispositivi.

Nell’attesa che anche i clienti meno attenti alla salvaguardia dell’ambiente (o meno inclini alla tecnologia) si adattino al passaggio dalla scheda fisica a quella virtuale, ecco dunque il compromesso sostenibile delle Eco-SIM Vodafone.

Claudio Bagnasco

Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti. Prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale claudiobagnasco.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button