fbpx
CulturaNewsPersonaggi

Elon Musk pubblica meme ironici sull’abbandono di Twitter

Una reazione inaspettata

Elon Musk torna a stupirci. E non solo per la sua decisione di abbandonare l’acquisizione di Twitter, ma anche per il modo in cui sta reagendo alla situazione che si è creata. Dopo che gli avvocati hanno annunciato il dietrofront dell’imprenditore, Twitter ha dichiarato di voler portare il CEO di Tesla in tribunale. E di tutta risposta, ecco che Musk si è lasciato andare a commenti ironici sulla situazione, lanciando meme che siamo certi rimarranno alla storia.

Elon Musk risponde a Twitter a suon di meme

Ancora una volta Elon Musk non passa inosservato. Dopo aver annunciato la volontà di abbandonare l’acquisizione di Twitter, ha letteralmente riempito la piattaforma di meme ironici sulla decisione della società di trascinarlo in tribunale. “Hanno detto che non avrei potuto comprare Twitter – si legge nel meme pubblicato domenica sera -. Poi che non avrebbero rivelato informazioni sui bot. Ora vogliono costringermi a comprare Twitter in tribunale. E ora devono rivelare informazioni sui bot in tribunale“. In un secondo momento, poi, Musk ha twittato un’immagine di Chuck Norris che gioca a scacchi, accompagnata dalla didascalia “Chuckmate”. Potrebbe trattarsi di un riferimento alla questione di Twitter, ma ancora non è chiaro a cosa si riferisse davvero il CEO di Tesla.

I meme di Elon Musk colpiscono nel segno. Secondo quanto riferito dai suoi avvocati, infatti, l’imprenditore avrebbe deciso di abbandonare l’acquisizione proprio per la reticenza di Twitter nel fornire informazioni sui bot della piattaforma. “A volte Twitter ha ignorato le richieste del signor Musk, a volte le ha respinte per motivi che sembrano ingiustificati e talvolta ha affermato di conformarsi fornendo al signor Musk informazioni incomplete o inutilizzabili“, si legge in un documento ufficiale redatto dai legali. D’altronde, già a Maggio l’imprenditore aveva dichiarato che l’accordo era “temporaneamente sospeso” per via dell’impossibilità di contare realmente gli account falsi sulla piattaforma. E la mancanza di informazioni ottenute da Twitter non ha fatto altro che confermare la decisione di Musk. Certo, forse i meme non sono uno strumento elegante per salutare l’acquisizione. Ma sappiamo come è fatto Elon, no?!

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button