fbpx
NewsTech

Google Emoji Kitchen, arrivano i nuovi adesivi su GBoard

Sei mai stato così incredibilmente pieno di amore da commuoverti fino alle lacrime? O forse hai riso così tanto da sentirti male – e vorresti che il tuo telefono avesse un’emoji per trasmettere quella sensazione? Da ora Gboard di Google su Android ora prende le tue emoji preferite e le mescola in adesivi personalizzati, aiutandoti ad esprimere quei pensieri e sentimenti.

Google Emoji Kitchen

Google fa affettuosamente riferimento a questa funzione come Emoji Kitchen (la cucina delle emoji), perché puoi esplorare nuove “ricette” di espressioni usando le tue emoji preferite come ingredienti. Usando Gboard sul tuo telefono Android, tocca qualsiasi emoji sorridente e Emoji Kitchen mostrerà una serie di adesivi appositamente realizzati dai designer di Google.

Quindi, quando ad esempio toccherai l’emoji col viso con un cappello da cowboy  ? ti verranno suggeriti un cowboy scimmia, un fantasma, un cowboy che ride, un cowboy innamorato, un cowboy che manda un bacio, un cowboy pensieroso.. e così via.

Le emoji sono ormai entrate nell’utilizzo quotidiano da diverso tempo, nasce dunque l’esigenza di “giocare” con loro così come facciamo già con le parole: mescolarle insieme, trasformare i sostantivi in ​​verbi, spezzandoli per creare concetti completamente nuovi. Con la lingua possiamo essere infinitamente creativi, proprio come con l’arte e la musica. Con Emoji Kitchen, la tastiera del nostro telefono diventa ora una tela ancora più ricca di espressioni.


Emoji Kitchen è disponibile per tutti gli utenti di Gboard su Android, a partire da oggi. Se vuoi iniziare a cucinare ora, unisciti al programma Gboard Beta e provalo sulle tue app di comunicazione preferite, tra cui Gmail, Messaggi di Google, Messenger, Snapchat, Telegram, WhatsApp e altro ancora.

Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button